Rally di Sardegna 2016 / Italia Wrc, info streaming video e diretta tv: domani la tappa più lunga della competizione (Alghero, oggi 10 giugno 2016)

- La Redazione

Diretta Rally Italia Sardegna 2016 Wrc, info streaming video e tv: oggi otto prove speciali cronometrate del rally valido per il Mondiale Wrc (venerdì 10 giugno 2016)

rally_curva
(Infophoto)

Il Rally d’Italia Sardegna 2016 domani vedrà la tappa più lunga di tutta la competizione. Questa è lunga infattiben 177,7 chilometri cronometrati ed è fatta di sei speciali. Ci troviamo nella regione del Monte Acuto. Oltre a uno splendido panorama i piloti si troveranno a salire e scendere per i monti che incontreranno sul loro percorso a partire dai Monti di Alà che si prolungano per ben ventidue chilometri. I pronostici danno ancora per favorito il padrone della tappa numero uno Neuville che oggi ha chiuso la prima tappa in testa con la sua Hyundai New Generation I20. Dietro di lui si è posizionato Matti Latvala con la Volkswagen Polo R Wrc, Ogler con la Polo R Wrc, Mikkelsen sempre con Polo R Wrc, Otsberg con la Fiesta Rs Wrc, Sordo con la stessa macchina del capolista, Solberg sempre con la Fiesta così come Tanak poi le Skoda Fabia R5 di Scandola e Lappi.

Una giornata piena di emozioni per quanto riguarda il Rally d’Italia Sardegna con le otto prove speciali che hanno visto i rider impegnati da questa mattina. Si è conclusa da poco anche la prova speciale sei che ha visto il primo posto di Latvala con il miglior tempo di 4:01.5. Si trattava della speciale Ardara-Ozieri 2 di 7.50 chilometri. Secondo posto per Mikkelsen a +1.30 da Latvala mentre il terzo posto è stato agganciato da Paddon a +1.4. Quarto posto per il francese Ogier che resta ancora primo in classifica ma che ha staccato il primo posto in questa speciale di +2.4. Subito dopo la prova speciale Latvala ha così commentato il primo posto: “Una buona corsa molto molto stretta e veloce. La macchina si sente bene. Cercherò di tenere un buon feeling e concentrarmi sul resto del pomeriggio”. Ora è in corso la SS7 di 15 chilometri che vede attualmente Neuville al primo posto con il tempo di 11:46.3, Ogier per ora è terzo a +5.6.

La prova speciale cinque del Rally d’Italia Sardegna è terminata con il pilota olandese Neuville al primo posto con il miglior tempo di 9:47.3. Si trattava di un percorso lungo 14.91 chilometri, la Tergu-Osilo 1 e tutti attendono la sesta prova speciale che prenderà il via alle 15:10. Al secondo posto nella SS5 Latvala con il gap di +2.3 dal primo posto e con il secondo posto nella classifica generale in questo Mondiale di Rally. Il Campione del Mondo Ogier, invece, è arrivato nono in questa prova con il tempo di 10:01.2 a +13.9 da Neuville. Ecco le parole del pilota olandese dopo la quinta prova speciale di giornata: “Ovviamente avere la traiettoria pulita è un bel vantaggio. Siamo contenti di come è andata nel primo giro, a parte il testacoda. Sono soddisfatto della mia guida e della scelta di gomme” commenta Neuville che ha fatto davero un’ottima prova sulla sua Hyundai New Generation I20 WRC.

–Siamo arrivati alla quinta prova speciale in questo secondo giorno di Rally d’Italia Sardegna. Questa SS5 prevede il percorso Tergu-Osilo 1 lungo 14.91 chilometri ed attualmente Neuville si trova al primo posto con il miglior tempo di 9:47.3 che sicuramene migliorerà nei prossimi giri. Segue Latvala a +2.3 mentre Paddon è terzo con il tempo di 9:55.3, a +8.0 dal primo in classifica. Ogier invece si trova attualmente alla posizione otto, con il tempo di 10:01.2 a +13.9 dal pilota olandese. Il nostro Bertelli invece è al decimo posto in questa speciale cinque, a +23.9 ma nella classifica generale si piazza al trentasettesimo posto. Al termine delle due speciali precedenti, invece, ancora Ogier in testa che ha commentato così le prove: “Sono abbastanza al limite ma con le gomme morbide è tutto quello che posso fare. Ma Ok è lunga” conclude il Campione del Mondo che sta davvero dando prova di forza in questa seconda giornata.

Sebastien Ogier con la sua Volkswagen Polo Wrc è il primo vero leader del Rally Italia Sardegna. Questa mattina è iniziata alle 9:35 la SS2 che ha visto Latvala al primo posto con il crono di 4:06.4, segue invece Paddon con il tempo di 4:08.2. Pare però che la pista sia risultata davvero molto scivolosa ed il leader della giornata di ieri Ogier non è riuscito a portare a casa più del quarto posto con il tempo di 4:09.5. Il tre volte campione del Mondo detiene ancora il primato nella classifica, e ieri ha svelato di essere molto contento di quanto fatto nella SS1. Questa mattina invece nella seconda prova speciale di Ardara- Ozieri, che prevedeva un circuito di 7.50 chilometri al terzo posto si è piazzato Mikkelsen con il tempo di 4:08.8 che lo tiene però ancora al nono posto nella classifica generale. Nella giornata di oggi sono previste otto prove speciali per arrivare ad Alghero alle 19.

La tappa che oggi, venerdì 10 giugno, i piloti della Rally d’Italia Sardegna 2016 andranno ad affrontare è la naturale conclusione della prima prova di ieri, giovedi 9 giugno: fin dal mattino sono previste otto prove speciali (4 ripetute due volte), tutte ricavate tra il Logudoro e l’Anglona, per un totale di 102.76 chilometri di crono. La prima crono di oggi è l’Ardana-Ozieri, lunga 7.50 km, che rispetto all’anno scorso si percorrerà in senso inverso con l’ingresso fissato a Ploaghe e il traguardo alla Basilica di Sant’Antioco di Bisarcio.

La prima sarà sicuramente una prova molto interessante, corte e veloce e sicuramente molto spettacolare. La seconda prova sarà a Tula, di quindici chilometri: una prova inedita per il WRC, dove è stato lasciato molto spazio ai numerosi spettatori convenuti in questi giorni in Sardegna. Dopo ci si sposterà a Castelsardo (14 km), terza prova crono della giornata e a Tergu-Osilo, lunga 14,88 chilometri. Terminata l’ultima crono della mattinata si ritornerà ad Alghero, per l’assistenza di metà giornata, mentre nel pomeriggio percorreranno nuovamente gli stessi crono del mattino terminando la tappa in serata ad Alghero alle ore 19. Ricordiamo che La prima prova è prevista per le ore 9.35 mentre il ritorno ad Alghero e il termine è stato fissato intorno alle ore 18.

Purtroppo la seconda giornata del Rally d’Italia Sardegna non sarà trasmesso in diretta tv e di conseguenza non sarà disponibile neanche una diretta streaming video ufficiale. Tutti gli appassionati dovranno quindi affidarsi ad altri canali per seguire la seconda giornata del Rally: si potranno seguire gli aggiornamenti sul sito ufficiale della manifestazione www.rallyitaliasardegna.com oppure sul portale del Mondiale Rally, all’indirizzo www.wrc.com.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori