Cessione Milan / News, Bloomberg accusa i cinesi di SinoEurope: falsi documenti o voci infondate degli ex-acquirenti? (Oggi 21 settembre 2016)

- La Redazione

Vendita Milan ai cinesi. Bloomberg accusa SinoEurope di aver presentato falsa documentazione bancaria a Fininvest. Gli interessati non confermano la versione dell’agenzia di stampa

casamilan_cielo
Milan, sentenza Uefa rinviata a domani (LaPresse)

Riguardo alla complessa cessione del Milan, le ultime notizie arrivate oggi dallAmerica hanno accusato i compratori di Sino-Europe di aver presentato documentazione falsa: i putiferio di nuovo sul Milan, dopo le parole del sito Bloomberg, visto che laccusa più grande (e con prove) sarebbe quella contro i cinesi imprenditori secondo cui non avrebbero i soldi necessari a chiudere loperazione con Fininvest. Tutto vero o bufala? Nel pomeriggio un collega di Milano Finanza, Andrea Montanari, ha provato a replicare alle notizie filtrate da Bloomberg avanzando una seconda ipotesi: «pare che siano Sonny Wu e Steven Zheng a far circolare queste voci sul Milan perché vogliono tornare in pista. Il closing atteso per fine novembre dunque, secondo le notizie di Montanari, dovrebbe essere una formalità ora intaccabile da ogni altra possibile smentita. Avrà ragione il collega, secondo cui i compratori della prima ora sono ancora scornati per come è finita la tentata acquisizione del Milan hanno tentato di gettare fango sulloperazone attuale, oppure gli elementi presentati da Bloomberg hanno tracce di verità.

Si accende un giallo intorno alla cessione del Milan a SinoEurope. Secondo lagenzia di stampa finanziaria Bloomberg, infatti, nella prima fase di negoziazioni con Fininvest, la cordata cinese avrebbe presentato una falsa documentazione bancaria. Nello specifico si tratterebbe di una lettera datata 25 aprile 2016, che attesterebbe un saldo contabile di oltre 852 milioni di yuan, pari a circa 128 milioni di euro, recante un timbro della Bank of Jiangsu. Bloomberg avrebbe contattato via mail la banca cinese, la quale avrebbe comunicato di non aver mai autenticato tale documento. Lagenzia di stampa ritiene che SinoEurope non abbia tutti i soldi necessari a chiudere loperazione con Fininvest e che stia quindi cercando ancora nuovi partner finanziatori per acquistare definitivamente il Milan. 

Il consorzio capitanato da Li Yonghong ha fatto sapere, attraverso un tweet della società di comunicazione Community, di non confermare il contenuto dellarticolo di Bloomberg, spiegando di voler proseguire nel closing delloperazione di acquisto del Milan entro la fine dellanno. Anche Fininvest non conferma di aver ricevuto le specifiche carte in questione e non intende commentare la vicenda. Per il momento si fa inoltre affidamento sulla caparra da 100 milioni di euro versata dalla cordata cinese. Non resta che vedere se Bloomberg produrrà altre prove a sostegno della sua tesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori