Bonucci perdonato dai tifosi della Juventus?/ Pace fatta a Villar Perosa, difensore acclamato

- Carmine Massimo Balsamo

Bonucci perdonato dai tifosi della Juventus? Il difensore, tornato in bianconero dopo la parentesi al Milan, è stato acclamato dai sostenitori a Villar Perosa

Allegri_Bonucci_Juventus_allenamento_lapresse_2017
Allegri - LaPresse

Leonardo Bonucci perdonato dai tifosi della Juventus? Questo è l’interrogativo principale in casa bianconera, con il difensore rientrato a Torino dopo l’avventura al Milan durata appena un anno. L’addio era stato decisamente polemico, con Bonucci che ha deciso di esultare all’Allianz Stadium quando ha segnato al suo ex compagno Gianluigi Buffon. Qualche fischio nel giorno delle visite mediche, con il battibecco con un tifoso che ha fatto il giro del web: “devo farmi perdonare sul campo”, le parole del calciatore di Viterbo. E segnali importanti sono arrivati ieri dall’appuntamento di Villar Perosa: i cinque mila tifosi presenti per l’amichevole in famiglia hanno deciso di acclamare il numero 19, che è già stato perdonato per “l’errore” commesso appena dodici mesi fa. Anche perché questa è “casa sua”…

BONUCCI-JUVENTUS, CAPITOLO II

Leonardo Bonucci è pronto a riprendere il percorso da dove lo aveva interrotto, con l’esperienza al Milan che è stata solo una piccola parentesi: “Sono stato capitano del Milan perché la società voleva un nuovo acquisto per l’inizio di un progetto che poi sappiamo come è andata”, l’analisi del viterbese nel giorno della presentazione. E queste le sue parole più significative sul ritorno alla Vecchia Signora: “Questa è la mia casa. L’obiettivo è tornare a Madrid (sede della prossima finale di Champions League, ndR), essere competitivi in ogni partita, giocarsi la Champions, lo Scudetto e la Coppa Italia. Quando vesti la maglia della Juventus, gli obiettivi sono chiari dall’inizio”. Ed è pronto a farsi perdonare definitivamente: “Sono stato contento di tornare ed entusiasta di iniziare questo nuovo percorso con l’obiettivo di migliorare sul campo. Io lo farò costantemente e ogni giorno perché devo recuperare il tempo che ho passato fuori da qui, che mi ha dato qualcosa a livello umano ma mi ha tolto a livello di vittorie”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori