Calciopoli, depositato ricorso Juventus su scudetto 2006/ Ufficiale, chiesta la revoca all’Inter del titolo

Calciopoli, ufficiale ricorso Juventus al Coni: chiesta la revoca all’Inter dello scudetto 2006.  Il club bianconero ritenta la strada della giustizia sportiva

12.01.2019 - Silvana Palazzo
Calciomercato Juventus, ultime notizie

La battaglia della Juventus contro le vicissitudini di Calciopoli non è ancora terminata. Il club bianconero ha depositato il ricorso contro l’assegnazione dello scudetto 2006 all’Inter. Lo ha ufficializzato il Coni attraverso una nota. La Juventus, che ha depositato il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni, chiede l’annullamento del lodo con cui nel 2011 il Tnas si era dichiarato incompetente a decidere sul ricorso dello stesso club contro la mancata revoca dello scudetto 2006, assegnato a tavolino all’Inter dopo i fatti di Calciopoli. La società presieduta da Andrea Agnelli chiede che sia accolta l’istanza di arbitrato e che siano annullati tutti gli atti che hanno portato il titolo all’Inter. In caso di inammissibilità del ricorso, il club bianconero chiede che si pronunci il Tribunale Federale della FIGC quale giudice sportivo competente come dichiarato dalla sentenza delle Sezioni Unite Civili della Suprema Corte di Cassazione in data 25 settembre 2018.

CALCIOPOLI, UFFICIALE RICORSO JUVENTUS AL CONI

La sentenza di Calciopoli brucia ancora per la Juventus, il cui unico obiettivo in merito a questa vicenda è togliere quello del 2006 all’Inter, visto che non potrà riavere né questo né quello del 2005. Riassumere processi e ricorsi che si sono susseguiti negli anni è troppo complesso, ma è evidente che a distanza di oltre 12 anni non è stata ancora messa la parola fine sulla vicenda. Il 13 dicembre scorso le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione avevano respinto il ricorso della Juventus che chiedeva la revoca dello scudetto assegnato all’Inter. Era l’ultimo grado di giudizio della giustizia ordinaria del nostro paese. Ma non è stata la pietra tombale su Calciopoli e tutti i suoi veleni. La Juventus, dopo la bocciatura di tutti i suoi ricorsi da parte della giustizia ordinaria, ha deciso di ritentare la strada della giustizia sportiva depositando due ricorsi, uno al Collegio di Garanzia del Coni, l’altro al Tribunale nazionale della FIGC.



© RIPRODUZIONE RISERVATA