Germania, allenatrice “Scelgo calciatori per la misura del pene”/ Risposta sarcastica a domanda sessista

Dalla Germania arriva la risposta dell’allenatrice che ha sottolineato: “Scelgo calciatori per la misura del pene”. Si tratta di Imke Wübbenhostr alla guida del BV Cloppenburg

18.01.2019 - Matteo Fantozzi
Germania, allenatrice "Scelgo calciatori per la misura del pene"

Dalla Germania arriva la risposta dell’allenatrice che in conferenza stampa ha sottolineato: “Scelgo calciatori per la misura del pene“. Si tratta di Imke Wübbenhorst alla guida del BV Cloppenburg club tedesco che milita in quinta serie e la risposta ovviamente è sarcasmo di fronte alla domanda sessista di un giornalista. Questi le aveva chiesto se i suoi giocatori dovessero indossare i pantaloncini prima che lei entrasse nello spogliatoio. Non ha battuto ciglio e ha risposto per le rime: “Certo che no, sono una professionista e scelgo i calciatori per le dimensioni del loro pene“. Sono in molti quelli che hanno polemizzato nei confronti del giornalista di cui però al momento non è noto il nome. Una scena che potrebbe presto fare il giro del mondo come spot per l’uguaglianza di genere. La stessa Italia da molto tempo sta lanciando campagne di sensibilizzazione per evitare che ci possano essere disparità sul lavoro tra uomo e donna.

Germania, allenatrice “Scelgo calciatori per la misura del pene”: la sua carriera

La storia dell’allenatrice che a una domanda sessista ha detto di scegliere i calciatori per la misura del pene ha fatto il giro del web. Andiamo a conoscere più da vicino il mister del BV Cloppenburg Imke Wübbenhorst. Precedentemente aveva allenato la squadra femminile del club nella seconda divisione della Bundesliga e ha avuto il merito di essere la prima allenatrice donna di un club professionistico tedesco. Prima di accomodarsi in panchina era stata una calciatrice in grado di vestire anche la maglia della nazionale Under 20. Aveva inoltre giocato con l’Amburgo e in Liga con lo Sporting Huelva. Oggi ha 30 anni ed è in possesso del patentino di Licenza A, dopo aver studiato anche educazione sportiva. E’ stata chiamata in causa a Natale con la squadra che è ultima in classifica dopo aver realizzato 16 punti in 18 partite. Il suo obiettivo è quello di centrare una salvezza che dista sei lunghezze da colmare in 12 partite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA