ATALANTA/ Bonaventura, parla l’agente: ha messo in difficoltà Zanetti, sogna la Nazionale… (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente di Giacomo Bonaventura, Giocondo Martorelli, ha parlato della grande prestazione del suo assistito che ha messo in difficoltà l’Inter.

12.11.2012 - int. Giocondo Martorelli
Bonaventura_R400
Giacomo Bonaventura, esterno Atalanta (Foto Infophoto)

L’Inter continua a soffrire il campo dell’Atalanta. Ancora una volta i nerazzurri cadono contro i bergamaschi allo stadio Atleti Azzurri d’Italia. Era già successo all’Inter di Mourinho che prese tre bastonate dall’allora squadra di Delneri, è successo ieri sera all’Inter di Stramaccioni che arrivava dal doppio tre a uno rifilato a Juventus e Partizan Belgrado. Tre a due il punteggio finale, l’Inter che ritorna a meno quattro dalla Juventus. E’ stata una bellissima serata per Giacomo “Jack” Bonaventura, eclettico giocatore dell’Atalanta che ha segnato il gol del vantaggio con un perfetto colpo di testa su assist di Peluso. Uno dei migliori in campo per l’Atalanta. L’agente di Bonaventura, Giocondo Martorelli, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha dichiarato: “Io a inizio anno dissi che questa stagione sarebbe stata molto importante per Bonaventura. Le premesse ci sono tutte, ieri ha giocato una partita straordinaria, mettendo in grande difficoltà la retroguardia dell’Inter con movimenti continui, inserimenti pericolosi, sono molto contento”. In effetti l’Inter ha sofferto molto su quel lato che ha visto addirittura Zanetti andare in difficoltà: “Ieri è stata una delle rare volte in cui ho visto una leggenda come Zanetti andare in difficoltà – ha dichiarato Martorelli. Bonaventura è stato grandioso, non tutti possono dire di aver fatto un partitone contro Zanetti. Ma sono soddisfatto perché quest’anno il mio assistito ha fatto benissimo anche contro Maggio nel match di qualche settimana fa contro il Napoli, segno evidente della qualità del giocatore”. Ieri ci sono state le convocazioni di Prandelli avvenute prima della partita tra Atalanta e Inter. Il giocatore della Dea non è stato convocato ma l’arrivo in Nazionale é uno degli obiettivi di Bonaventura: “Se Prandelli avesse fatto le convocazioni dopo il match di ieri non avrebbe potuto escludere Bonaventura, però andiamo avanti con il lavoro e il sacrificio, la Nazionale è uno dei nostri grandi obiettivi” ha dichiarato Martorelli. In estate si è parlato molto del futuro di Bonaventura che è legato all’Atalanta da un contratto fino al 2015, ma dopo questa stagione qualcosa potrebbe succedere: “E’ chiaro che il ragazzo sogna di arrivare in un top club ma ripeto saranno valutazioni che verranno fatte in accordo con l’Atalanta, Bonaventura ora spera di continuare in questo modo per aiutare la squadra a centrare l’obiettivo salvezza. Il resto verrà valutato insieme” ha concluso l’agente del giocatore.

Ieri di sicuro i dirigenti dell’Inter avranno visto ottimi giocatori nella rosa di Colantuono a partire da quel Denis autore della doppietta decisiva da tempo nel mirino dei nerazzurri. Ottima prova anche di Maxi Moralez, il folletto del club bergamasco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori