CALCIOMERCATO/ Catania, ag. Ricchiuti: a gennaio valuteremo tutto. Contatti? Per ora… (esclusiva)

- int. Giovanni Tateo

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Giovanni Tateo, procuratore di Ricchiuti, centrocampista argentino del Catania, ha parlato del futuro del suo assistito.

Ricchiuti_R400
Ricchiuti (infophoto)

Tra le squadre italiane che si sono segnalate per il bel gioco c’è sicuramente il Catania di Rolando Maran che in queste prime dodici giornate si è già tolto grandi soddisfazioni. Il calciomercato estivo portato avanti dal duo Gasparin, a.d. del Catania e Salerno, d.s. della squadra etnea, sta portando dei frutti importanti. Il club siciliano per la verità dovrebbe avere più punti rispetto ai 16 ottenuti fino a questo momento che la proiettano a essere l’ottava forza del campionato. In più di qualche occasione il Catania ha avuto dei torti arbitrali incredibili (vedi il rigore non dato contro l’Inter o l’inspiegabile gol annullato contro la Juventus). La società ha agito bene in sede di mercato e a gennaio cercherà di puntellare la squadra acquistando qualche giocatore e cedendo qualcuno in esubero. Ad esempio Adrian Ricchiuti, centrocampista argentino classe ’78 che è a Catania dal 2009 e nelle prime due stagioni ha giocato tanto. Quest’anno per lui solo tre presenze, pochissimi minuti giocati per un giocatore dalle qualità tecniche importanti. Il suo agente Giovanni Tateo, intervistato in esclusiva da Ilsussidiario.net, ha parlato del futuro del suo assistito: “Il giocatore è in scadenza di contratto a giugno ma già a gennaio cercheremo di fare delle valutazioni. Noi rispettiamo il Catania ma la società deve anche capire che il giocatore non è sereno perché non gioca”. Al momento su Ricchiuti non ci sono seri contatti come rivela il suo agente: “Non ho parlato con nessuno al momento, è una situazione un po’ strana, prima cercheremo di capire con il Catania se restare fino al termine del contratto e andare via da svincolato o muoverci a gennaio anche se quest’anno è difficile”. Il motivo? La Serie B quest’anno prenderà spunto dal campionato tedesco, la sosta natalizia durerà più del dovuto perché molti campi saranno praticamente impraticabili: “E’ una situazione difficile da valutare – afferma Tateo. Per certi versi può essere positivo questa pausa perché ci sarà maggior tempo per le valutazioni del mercato, ma dall’altro lato le società di Serie B potrebbero anche fare problemi con lo stipendio di un nuovo giocatore prelevato a gennaio visto che non ci sarà nessuna partita”. Insomma la situazione per Ricchiuti non è semplice anche se le qualità del giocatore sono sempre state stimate.

Il Catania dovrà capire come agire nei confronti dell’argentino. Ricchiuti potrebbe restare per cercare di dare una mano a Maran, ma questo comporterebbe un addio a fine stagione a parametro zero. A 34 anni Ricchiuti vorrebbe giocare di più.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori