PROBABILI FORMAZIONI/ Reggina-Verona, ultime novità (38esima giornata Serie B)

- La Redazione

Questa sera allo stadio Granillo i padroni di casa della Reggina ospiteranno il Verona di Mandorlini. Gli amaranto puntano ad una vittoria per avvicinarsi ai playoff ma i veneti…

Mandorlini
Mandorlini (infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI REGGINA VERONA – Sfida interessante in programma questa sera allo stadio Granillo di Reggio Calabria. La Reggina ospiterà infatti il Verona che cerca i tre punti per avvicinarsi in vetta alla classifica al Torino. I calabresi, dal canto loro, vorranno invece conquistare una vittoria fra le mura domestiche per entrare nel gruppone playoff. Ieri il tecnico del club amaranto, Breda, ha diffuso la lista dei convocati al termine dell’allenamento pomeridiano; presenti anche gli ex acciaccati Bonazzoli ed Alessio Viola anche se vi sono reali dubbi circa il loro impiego dal primo minuto: «Non lo so ancora. Aspetto la rifinitura per scoprire la loro disponibilità. Vedremo – non scioglie i dilemmi l’allenatore della Reggina – in che condizioni completeranno la seduta». Un Breda che intende affrontare la rivale veneta senza sottovalutarla, conscio delle enormi qualità che la squadra, l’anno scorso in Lega Pro, sta mostrando ogni sabato: «Squadra forte e compatta. Tanti muscoli e qualità tecniche di livello superiore. Gomez, Ferrari, il nostro ex Hallfredsson, riescono a primeggiare in qualsiasi condizione e contro chiunque. Forse qualche difficoltà l’hanno dimostrata fuori casa; soprattutto nelle ultime gare. Ciò vuol dire che un momento di difficoltà lo può accusare anche una compagine completa come il Verona». Diversi sono i dubbi per quanto riguarda gli 11 titolari della Reggina. In difesa ballottaggio Adejo/Freddi per il centrale di destra. Completeranno il reparto, davanti all’estremo difensore Belardi, Emerson ed Angella. Dovrebbe essere out Viola, (come dicevamo prima, precedentemente acciaccato), visto che Breda preferirebbe affidarsi ad incontristi dinamici. Giocheranno quindi D’Alessandro e Rizzato esterni nonché Armellino, Rizzo e Barillà interni. Infine l’attacco, dove dovrebbero essere confermati Campagnacci e Ragusa mentre per Ceravolo, goleador della squadra con 11 centri, e Melara, entrambi protagonisti nella vittoria dello scorso weekend contro l’Albinoleffe, potrebbe esserci spazio nella ripresa ma solo in caso di necessità. In casa Verona, invece, Mandorlini è intenzionato a cambiare qualcosa rispetto al pareggio contro l’Empoli. Le uniche certezze sembrerebbero essere il gioiello Halfredsson in mezzo al campo nonché il ritorno di Abbate nel ruolo a lui più congeniale, al centro della difesa al fianco di Ceccarelli.

Reggina 3-5-2: Belardi; Angella, Emerson, Freddi; Melara, Armellino, Rizzo, Barillà, Rizzato; Ceravolo, Campagnacci. All. Breda

 

Verona 4-3-3: Rafael; Cangi, Abbate, Ceccarelli, Pugliese; Jorginho, Tachtsidis, Hallfredsson; Gomez, Ferrari, Berrettoni. All. Mandorlini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori