CALCIOMERCATO/ Genoa, problema esuberi. Per Benassi è pressing sul Lecce

Problemi nella trattativa per il portiere del Lecce, dovuti alla scelta della formula del trasferimento. In uscita si mira ad effettuare almeno 3-4 cessioni…

27.07.2012 - La Redazione
benassi_r400
Il portiere Benassi, obiettivo genoano (Infophoto)

Il calciomercato del Genoa sta per vivacizzarsi sia in entrata che in uscita. Una delle priorità per i rossoblù è quella di sfoltire l’organico, composto al momento da 30 giocatori. Tra i partenti, dovrebbero esserci subito tre giocatori, ovvero il portiere Perin, il difensore Moretti e il centrocampista Birsa. I tre potrebbero finire al Pescara, anche se il secondo, Moretti, dovrebbe rimanere dov’è, alla fine. Infatti, secondo Tuttomercatoweb, l’ex Valencia avrebbe detto di no alla proposta degli abruzzesi. Questo perchè sarebbe stato il tecnico Gigi De Canio a convincerlo. Al termine di un colloquio con il mister, Moretti si sarebbe deciso a rimanere a Genova per giocarsi le sue chances. Perin andrà in prestito alla formazione abruzzese, così come lo sloveno Birsa. Per sostituire il giovane portiere, il Grifone ha messo gli occhi su Massimiliano Benassi del Lecce. Si tratta per il prestito con diritto di riscatto, i due club avrebbero avuto diversi contatti telefonici. Il nuovo Lecce della famiglia Tesoro è disposto a cedere Benassi solo a titolo definitivo, per una somma vicina ai 700mila euro. Una volta sbloccato l’impasse, si procederà con le cessioni. Restano da piazzare lo svedese Granqvist, per il quale lo Zenit sembra essersi raffreddato, e l’ex Milan Merkel, richiesto dallo stesso club di San Pietroburgo, disposto a mettere sul tavolo 10 milioni di euro. In attacco, reparto che potrebbe salutare il solo Gilardino, che vanta molte richieste dall’estero, si punta sull’esplosione di Ciro Immobile, reduce da un grandissimo campionato in serie B con la maglia del Pescara. Il bomber di Torre Annunziata ha segnato ben 10 gol nelle 3 amichevoli precampionato del Genoa. Ieri è andato a segno anche contro l’Entella, dimostrando di avere un fiuto per la rete fuori dal comune. Molto si punterà inoltre sul giovane cileno Jorquera, che per la verità già lo scorso anno ha lasciato intravedere buone cose, e sulla voglia di riscatto del brasiliano Zè Eduardo, tirato a lucido in queste prime esibizioni. Mister De Canio si è detto soddisfatto per questa prima fase del ritiro ed ha invitato i suoi a crescere ancora. Al resto ci penserà il patron Preziosi con i suoi consueti colpi di mercato: il presidente iperattivo, lo chiamano.

E’ un Genoa giovane e ambizioso quello che si affaccerà alla prossima stagione. Con Immobile come possibile superstar…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori