CALCIOMERCATO/ Fiorentina, Pizarro più vicino, retroscena Aquilani-Milan

- La Redazione

Il punto sul mercato viola: il playmaker cileno David Pizarro sembra più vicino, nonostante la concorrenza del River Plate. Intanto Alberto Aquilani rivela che...

alberto_aquilani_r400 Alberto Aquilani (Infophoto)

Il calciomercato della Fiorentina, assolutamente spumeggiante nell’ultima fase, potrebbe presto registrare un nuovo colpo. Trattasi di David Pizarro, esperto playmaker cileno, che non rientra più da tempo nei piani della Roma e del nuovo tecnico Zdenek Zeman. Da tempo i viola erano dati sulle tracce del giocatore, ma adesso pare ci sia stata una nuova accelerazione. Stando agli ultimi rumors, evidenziati da Sky, entro un paio di giorni, addirittura, l’affare potrebbe essere chiuso. Non è da escludere che venga ripercorsa la stessa strada percorsa per Aleandro Rosi, ovvero la rescissione contrattuale. Prima di aspettare la fumata bianca, però, i gigliati faranno bene a non distrarsi. Su Pizarro, infatti, rimane molto alta l’attenzione degli argentini del River Plate. Il vicepresidente dei Millionarios Omar Solassi, parlando con il quotidiano ‘La Tercera’, ha promesso il massimo sforzo per cercare di arrivare all’esperto regista. Dunque la telenovela può ancora riservare degli inaspettati colpi di scena. Pizarro ritroverebbe a Firenze Vincenzo Montella e costituirebbe un’accoppiata assai interessante con Alberto Aquilani. L’ex Liverpool, durante la sua conferenza stampa di presentazione, ha raccontato un retroscena assai interessante, relativo alla sua mancata riconferma da parte del Milan. “Sarei rimasto lì se avessi messo insieme 25 partite, poi dopo 22 presenze mi è stato detto che non avrei più giocato…”. Un modo, evidentemente, per evitare di essere obbligati ad esercitare il previsto diritto di riscatto, come da accordi estivi intercorsi tra i rossoneri e i ‘Reds’. Aquilani, però, non ci è rimasto troppo male, e anzi ha detto di aver apprezzato la correttezza della società rossonera, che non naviga in buone acque, finanziariamente parlando (basti pensare alla doppia cessione Ibrahimovic-Thiago Silva). “Non c’erano le condizioni economiche, e preferivano non spendere quei soldi”, ha spiegato Aquilani, che ora in Toscana avrà l’occasione per dimostrare di non essere un’eterna promessa, ma un giocatore fatto e finito. Nel centrocampo dei piedi buoni voluto da mister Montella, lui potrebbe starci davvero alla grande, con la sua visione di gioco e la sua capacità di distribuire palloni interessanti alle punte. Al resto penserà poi l’allenatore, chiamato a…

…far esprimere al massimo i suoi talenti, che non mancano di certo, da Jovetic a Borja Valero…





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie