Esonerato Gattuso/ Palermo, ufficiale: Iachini è il nuovo allenatore

- La Redazione

Serie B: a seguito dei risultati della sesta giornata il Palermo ha ufficialmente esonerato Gattuso. Zamparini, dopo i dubbi della sera precedente, ha già chiamato Beppe Iachini

gattuso_fcsion Gennaro Gattuso (Infophoto)

Adesso è ufficiale: Gennaro Gattuso non è più l’allenatore del Palermo, e al suo posto arriva Beppe Iachini. A comunicarlo è stato il presidente Maurizio Zamparini, che ha parlato di profondo rammarico “per la stima verso l’uomo Gattuso e il profondo impegno profuso”; ma il “passo troppo lungo per la sua prima esperienza da tecnico” è stato fatale. Tre sconfitte in sei partite, una classifica non terribile ma certo deficitaria per una squadra “condannata” alla promozione diretta e gli occhi della tigre – chiesti dal tecnico – che non si sono visti hanno fatto il resto. Giorgio Perinetti ha avuto il compito di annunciare l’esonero a Ringhio che dunque, esperienza con il Sion a parte, conclude male la sua prima avventura da allenatore. Del resto, era nell’aria: Gattuso si era salvato vincendo contro Padova e Cesena, ma la sconfitta di Bari ha fatto maturare la decisione. Beppe Iachini si è già imbarcato per Palermo: oggi verrà presentato, e diventerà così il ventesimo allenatore rosanero nelle ultime 11 stagioni, un record difficilmente superabile. Zamparini ci è cascato di nuovo: ha voluto tentare l’azzardo con un tecnico giovane, inesperto ma dal curriculum e dal carattere vincenti, e poi non ha avuto la pazienza di aspettare la maturazione del suo lavoro. Adesso come finirà? Intanto, va detto che Iachini era già la prima scelta estiva prima che l’ex centrocampista del Milan irrompesse sulla piazza, e poi che – contrariamente a quanto dichiarato dal presidente ieri sera – pare che i due abbiano visto la partita insieme, e che dunque Iachini sapesse già di dover subentrare in caso le cose fossero andate male. A lui “ho assegnato il compito di portarci in serie A, ha detto Zamparini, che con l’ex centrocampista ha un rapporto forte dai tempi del Venezia, di cui Iachini è stato capitano (promozione in serie A) e poi allenatore, alla sua prima esperienza in panchina. Tecnico che ben conosce la serie cadetta, vi ha centrato tre promozioni con Chievo, Brescia e Sampdoria, e proprio dai blucerchiati aveva ricevuto il benservito nonostante una strepitosa cavalcata nel girone di ritorno del 2011-2012. Ora è chiamato a fare lo stesso al Barbera, ma c’è già chi giura e scommette sul ritorno di Gattuso alle prime difficoltà. Del resto, già lo scorso anno Zamparini aveva silurato Beppe Sannino (dopo tre giornate) e poi, dopo l’alternanza Gasperini-Malesani, lo aveva richiamato – ma a quel punto era già troppo tardi per la salvezza. In bocca al lupo a Iachini: ne avrà proprio bisogno.

Mezzo mistero a Palermo: dopo la sconfitta per 2-1 sul campo del Bari si è diffusa la notizia dell’esonero dell’allenatore, Gennaro Gattuso. Igor Budan, team manager della squadra rossonero, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport senza smentire la notizia e confermandola con dichiarazioni eloquenti, per quanto non direttamente esplicite. A fare chiarezza (…) ha provveduto il presidente Maurizio Zamparini, che ha rilasciato le seguenti affermazioni all’ANSA: “Stasera non parlo di calcio, ci dormo sopra e domani se ne parla. Ancora no ho deciso nulla. Tutte balle, non ho parlato con nessuno“. Sul sito del Palermo non è ancora apparsa alcuna comunicazione ufficiale relativa all’esonero di Gattuso, il cui destino pare però segnato. Dopo 6 giornate di campionato la squadra si trova a metà classifica con 7 punti (2 vittorie 1 pareggio 3 sconfitte), a meno 7 dal primo posto occupato dall’Empoli. Secondo le indiscrezioni riportate da SkySport a Palermo è in arrivo Giuseppe Iachini, che ha già lavorato con Zamparini sia da calciatore, nel Venezia allenato da Walter Novellino (1997-1999) che da allenatore sempre in Laguna, nel 2001-2002 quando non era ancora in possesso del patentino (gli si affiancò Alfredo Magni). Il cambio Gattuso-Iachini sembra alle porte, nelle prossime ore di domani (mercoledì 26 settembre) è atteso l’annuncio. Sciolto invece il nodo allenatore a Brescia: la società è riuscita a contattare Marco Giampaolo, cui non è accaduto nulla di grave (non si avevano sue notizie da oltre 24 ore) ma che ha confermato la volontà di volersi dimettere. Al suo posto potrebbe arrivare Carmine Gaurtieri, che in estate aveva cominciato ad allenare il Bari salvo poi rinunciare dopo pochi giorni, per la difficile situazione ambientale. Non che a Brescia si respiri aria più leggera: nel frattempo le Rondinelle hanno pareggiato 0-0 a Carpi, e gravitano a metà classifica con 7 punti. Gli stessi del Palermo (clicca qui per i risultati e la classifica della campionato cadetto dopo la sesta giornata).





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Serie B

Ultime notizie