Calciomercato Torino/ News: Amauri non convince, addio a gennaio? Notizie all’11 novembre (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Torino news all’11 novembre: Amauri non convince, il Torino potrebbe pensare di dare il benservito all’ex giocatore della Juventus già durante il mercato di gennaio.

11.11.2014 - La Redazione
quagliarella_amauri
Foto: InfoPhoto

Un solo gol fino a questo momento in Europa League, poi tanto lavoro sporco ma per un attaccante è troppo poco. Questo è lo score al momento di Amauri, attaccante italo-brasiliano del Torino, arrivato in estate per sostituire Immobile passato al Borussia Dortmund ed ex capocannoniere della Serie A. Amauri sta deludendo tutti, per questo Ventura nelle ultime tre giornate lo ha lasciato in panchina. In questi giorni si parla molto del futuro di Amauri che a gennaio potrebbe clamorosamente lasciare il club granata per accasarsi altrove. L’ex Juventus dovrà ritrovare al più presto la via del gol anche perché Ventura ha chiesto al presidente Cairo l’arrivo di un altro attaccante.

Si parla di calciomercato con Urbano Cairo. Il patron del Torino è stato protagonista di una lunga intervista ai microfoni del quotidiano Tuttosport. Il numero uno dei granata ha analizzato la crisi di inizio stagione della sua squadra, una compagine che sembrerebbe essere fortemente rimaneggiata dopo la doppia cessione di Cerci e Immobile, tutt’altro che indolore: «Sono stato messo spalle al muro – spiega a riguardo Cairo – con Immobile ero in minoranza, visto che oltre a Ciro anche la Juventus, che possedeva l’altra metà del cartellino, premeva per la cessione. Cerci non voleva più stare, ambiva a disputare la Champions… Non volevo farlo, mi hanno costretto. Ma io giro la domanda: chieda a Immobile e a Cerci se lo rifarebbero di andarsene. Ho un sospetto: credo di no…». Al loro posto sono arrivati Quagliarella e Amauri: «Fabio è partito bene, ha segnato 5 reti… Amauri vuole incidere, sarà utile…». Servirà un mercato di gennaio importante per provare a risollevare le sorti di una stagione che sembra solo la lontana parente di quella passata: «Mancano 5 gare di campionato e due di Europa League, compattiamoci, teniamo duro, poi a gennaio miglioreremo – annuncia Cairo – sta nella logica delle cose, abbiamo occhi per vedere e testa per capire… Non sarà un mercato di riparazione ma un mercato di implementazione: abbiamo necessità di inserire giovani nuovi… mi riferisco a giocatori dell’88, dell’89 o del ‘90».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori