TUFFI/ Europei di Eindhoven, Tania Cagnotto seconda nel trampolino da 1 metro

Agli Europei di tuffi ad Eindhoven (Olanda) Tania Cagnotto ha chiuso al secondo posto la gara del trampolino da 1 metro, vincendo la medaglia d’argento. Oro alla svedese Lindberg.

18.05.2012 - La Redazione
cagnotto_r400
Tania Cagnotto (Infophoto)

Tania Cagnotto conquista il secondo posto e quindi la medaglia d’argento nella gara femminile del trampolino da 1 metro valida per il Campionato Europeo di tuffi che si sta disputando questa settimana ad Eindhoven, in Olanda. Dopo Noemi Batki, che aveva ottenuto identico piazzamento nella gara dalla piattaforma 10 metri, anche l’atleta di punta dell’Italia dei tuffi porta dunque un argento alla causa dell’Europeo azzurro. Certo, quando Tania si ferma al secondo posto in una gara a livello europeo c’è sempre un pizzico di delusione, perché la Cagnotto gareggia sempre per la vittoria, ma bisogna anche fare i complimenti alla storica rivale della nostra figlia d’arte, cioè la svedese Anna Lindberg, che quest’oggi si è aggiudicata la gara. La Lindberg ha chiuso la gara totalizzando un punteggio di 301,35 punti e sopravanzando appunto la Cagnotto, che si è fermata a quota 281,30 punti. La medaglia di bronzo è andata alla russa Nadezdha Bazhina, un’altra grande del Vecchio Continente. Invece Francesca Dallapé, l’altra azzurra in gara e compagna della Cagnotto nelle gare sincro, è arrivata settima con 251.50 punti. La Cagnotto deve abdicare in questa competizione, della quale era campionessa europea in carica, avendo vinto l’oro agli Europei di Torino 2011, ma ora l’attenzione è già tutta rivolta alle due gare di domani e domenica, cioè le gare individuali e sincro dal trampolino da 3 metri, che – è bene ricordarlo – sono le due specialità olimpiche: il trampolino da 1 metro infatti non fa parte del programma dei Giochi Olimpici, e a soli due mesi e mezzo da Londra 2012 questo è un aspetto assolutamente da non sottovalutare.

L’altra gara in programma oggi (con la finale che si disputerà a partire dalle ore 19.30) è quella del trampolino sincro da 3 metri maschile, in cui l’Italia ha piazzato in finale i fratelli romani Nicola e Tommaso Marconi, che hanno ottenuto il settimo posto nelle qualificazioni, con un punteggio di 370.44 punti. I due Marconi hanno sbagliato soltanto l’ultimo tuffo, l’uno e mezzo rovesciato carpiato con un avvitamento e mezzo, che hanno rimesso nel programma proprio per questi Europei, andando di poco sotto la sufficienza: ovviamente l’obiettivo sarà migliorare questo tuffo per puntare a posizioni più ambiziose e prestigiose.

Fino a quel momento, gli azzurri erano rimasti nella scia dei favoriti, cioè Russia, Ucraina, Germania e Francia, oscillando fra la quinta e la sesta posizione. Un piazzamento di rilievo sarebbe un segnale importante anche per gli uomini, dopo le due medaglie femminili.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori