OLIMPIADI LONDRA 2012/ Medagliere, la classifica finale dei Giochi

- La Redazione

Le Olimpiadi di Londra 2012 vengono vinte dagli Stati Uniti, che superano in un appassionante testa a testa la Cina, anche come totale di medaglie. Benissimo la Gran Bretagna in casa.

Olimpiadi_Cerchi_FerroR439
Immagini di repertorio (Infophoto)

I Giochi Olimpici di Londra, XXX edizione dell’era moderna, sono terminati. Abbiamo vissuto 16 giorni di sport a 360 gradi, da quelli più in voga (calcio, basket, volley, tennis) a quelli che dalle nostre parti hanno molto meno appeal, come lotta, sollevamento pesi, equitazione. Due settimane ricche di emozioni, che l’Italia chiude all’ottavo posto del medagliere: 8 ori, 9 argenti e 11 bronzi per 28 medaglie complessive, tre in più di quante ne aveva auspicate il presidente del CONI Petrucci e una in più di quanto ottenuto a Pechino 2008; tutto sommato, non ci possiamo lamentare, nonostante qualche aspettativa “tradita” (clicca qui per il dettaglio del medagliere italiano). A livello generale, uno sguardo a quanto accaduto, premettendo che l’ultimo oro di Londra è andato a Lituania, con la Asaudauskaite capace di trionfare nel pentathlon moderno al femminile. Vincono gli Stati Uniti: ufficialmente, per numero di ori conquistati (46) e per totale di medaglie, che sono 104, 17 meglio di quanto fatto registrare dalla Cina, in una lotta che ormai si ripropone ogni quattro anni (a Pechino la Cina aveva più ori, ma ugualmente meno medaglie). Gli Stati Uniti hanno effettuato il sorpasso nella seconda settimana: rimasti a contatto con il nuoto (30 medaglie), nell’atletica hanno staccato i cinesi, che ci hanno provato con i tuffi e qualche sorpresa sparsa qua e là ma poi hanno dovuto alzare bandiera bianca (per gli States anche due ori e un argento negli sport di squadra, mentre la Cina, che saliva sul podio del volley femminile dal 1984, ha dovuto abdicare, cedendo la strada al Giappone. Chiude il podio la Gran Bretagna, con 29 ori e 65 medaglie complessive: al netto di alcuni titoli arrivati probabilmente per “fattore campo” (guardiamo in casa nostra: l’oro di Joshua nella finale contro Roberto Cammarelle è oggettivamente un mezzo furto), c’è da dire che anche in Cina il Regno Unito aveva fatto la sua parte, pur se le medaglie erano state 18 in meno. La Russia si conferma nelle prime quattro: era partita male, ma alla fine si è ripresa, prendendosi un oro in più (24-23) rispetto a Pechino, e 82 medaglie complessive rispetto alle 73 della passata edizione. Si rialza la Spagna, che ottiene 17 medaglie (erano 18 a Pechino) dopo che nella prima settimana non era arrivato quasi niente. Gran balzo avanti dell’Ungheria, che entra nella top ten e ci rimane dietro solo per minore numero di argenti, ma le 17 medaglie sono un ottimo bottino se paragonato alle 10 cinesi. La Corea del Sud avanza nel medagliere (quinta) ma cala come numero totale (ne prende 28, tante quante l’Italia ma con 13 ori). Exploit del Kakzahstan: delle 12 medaglie conquistate, ben 7 sono d’oro. La delusione, possiamo dirlo, è l’Australia: passa dalle 46 medaglie del 2008 alle 35 del 2012, ma soprattutto dimezza il numero di ori: deriva, questo fallimento, dagli scarsi risultati del nuoto, che di solito fornisce agli Aussie il 50% del bottino. Il passo avanti lo fa anche la Francia, che di medaglie ne ottiene meno ma aumenta gli ori, piazzandosi così al sesto posto nel medagliere. Tra le nazioni sul fondo, gran balzo della Lituania: le medaglie sono sempre 5, ma qui ci sono due ori contro gli zero di Pechino. Oltre alla pentathleta, la firma è di Ruta Meilutyte, 15enne che vince i 100 rana. Chiudiamo con il dato generale: nonostante il mondo si stia allargando, le nazioni medagliate di Londra sono una in meno di quelle di Pechino: 85 contro 86.

Rank by Gold Country Gold Silver Bronze Total
1
United States of America
46 29 29 104
2
People’s Republic of China
38 27 22 87
3
Great Britain
29 17 19 65
4
Russian Federation
24 25 33 82
5
Republic of Korea
13 8 7 28
6
Germany
11 19 14 44
7
France
11 11 12 34
8
Italy
8 9 11 28
9
Hungary
8 4 5 17
10
Australia
7 16 12 35
11
Japan
7 14 17 38
12
Kazakhstan
7 1 5 13
13
Netherlands
6 6 8 20
14
Ukraine
6 5 9 20
15
Cuba
5 3 6 14
16
New Zealand
5 3 5 13
17
Islamic Republic of Iran
4 5 3 12
18
Jamaica
4 4 4 12
19
Czech Republic
4 3 3 10
20
Democratic People’s Republic of Korea
4 0 2 6
21
Spain
3 10 4 17
22
Brazil
3 5 9 17
23
Belarus
3 5 5 13
24
South Africa
3 2 1 6
25
Ethiopia
3 1 3 7
26
Croatia
3 1 2 6
27
Romania
2 5 2 9
28
Kenya
2 4 5 11
29
Denmark
2 4 3 9
30
Azerbaijan
2 2 6 10
30
Poland
2 2 6 10
32
Turkey
2 2 1 5
33
Switzerland
2 2 0 4
34
Lithuania
2 1 2 5
35
Norway
2 1 1 4
36
Canada
1 5 12 18
37
Sweden
1 4 3 8
38
Colombia
1 3 4 8
39
Georgia
1 3 3 7
39
Mexico
1 3 3 7
41
Ireland
1 1 3 5
42
Argentina
1 1 2 4
42
Slovenia
1 1 2 4
42
Serbia
1 1 2 4
45
Tunisia
1 1 1 3
46
Dominican Republic
1 1 0 2
47
Trinidad and Tobago
1 0 3 4
47
Uzbekistan
1 0 3 4
49
Latvia
1 0 1 2
50
Algeria
1 0 0 1
50
Bahamas
1 0 0 1
50
Grenada
1 0 0 1
50
Uganda
1 0 0 1
50
Venezuela
1 0 0 1
55
India
0 2 4 6
56
Mongolia
0 2 3 5
57
Thailand
0 2 1 3
58
Egypt
0 2 0 2
59
Slovakia
0 1 3 4
60
Armenia
0 1 2 3
60
Belgium
0 1 2 3
60
Finland
0 1 2 3
63
Bulgaria
0 1 1 2
63
Estonia
0 1 1 2
63
Indonesia
0 1 1 2
63
Malaysia
0 1 1 2
63
Puerto Rico
0 1 1 2
63
Taipei (Chinese Taipei)
0 1 1 2
69
Botswana
0 1 0 1
69
Cyprus
0 1 0 1
69
Gabon
0 1 0 1
69
Guatemala
0 1 0 1
69
Montenegro
0 1 0 1
69
Portugal
0 1 0 1
75
Greece
0 0 2 2
75
Republic of Moldova
0 0 2 2
75
Qatar
0 0 2 2
75
Singapore
0 0 2 2
79
Afghanistan
0 0 1 1
79
Bahrain
0 0 1 1
79
Hong Kong, China
0 0 1 1
79
Saudi Arabia
0 0 1 1
79
Kuwait
0 0 1 1
79
Morocco
0 0 1 1
79
Tajikistan
0 0 1 1



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori