CALCIO/ Roma, Lamela si presenta: Totti un idolo. Il ruolo? Gioco ovunque

- La Redazione

Il fantasista argentino, appena sbarcato nella Capitale, è pronto a dare il suo apporto alla causa giallorossa, magari provando a scendere in campo già contro l’Inter. Totti? Il suo idolo.

erik_lamela_r400-1
Erik Lamela (Ansa)

Erik Lamela è finalmente sbarcato a Roma. I giallorossi, dopo l’eliminazione dall’Europa League e il bruciante ko all’esordio in campionato, avranno molto bisogno delle sue giocate. L’argentino si è detto pronto, le responsabilità non lo spaventano. Fosse per lui, giocherebbe già sabato contro l’Inter ma, ovviamente, l’ultima parola in merito spetterà a Luis Enrique. Intervistato da Sky, Lamela ha sottolineato di esser rimasto subito conquistato dall’atmosfera che si respira nella Capitale. I tifosi romanisti, poi, gli ricordano quelli del River. Quanto alla posizione in campo, non ci sarà nessun problema: “In quale ruolo mi vedo? In qualsiasi ruolo mi vorrà far giocare il mister”. Il fantasista è pronto a mostrare dovunque le sue qualità. Non poteva mancare una domanda su Francesco Totti: “Un idolo e un grande giocatore”, l’ha definito Lamela. L’argentino potrà dare una grossa mano a questa Roma. Nel 4-3-3 di Luis Enrique, la sua posizione ideale potrebbe essere quella di esterno alto a sinistra, con facoltà di accentrarsi. Non troppo, però, visto che potrebbero esserci già Totti ed uno tra Bojan e Osvaldo. Da Lamela la piazza giallorossa si attende molto. In estate il ragazzo è stato avvicinato ad un gran numero di squadre, tra  cui Milan e Napoli, prima che la spuntasse il ds Walter Sabatini. Adesso avrà la grande occasione della sua carriera: imporsi in un campionato molto difficile e molto tattico come quello italiano. Un campionato dove già alla seconda giornata (la terza in realtà, causa sciopero) vengono messi sulla graticola giocatori ed allenatori. Quanto ai secondi, è il caso dello stesso Luis Enrique, che è chiamato al riscatto dopo il bruttissimo avvio di stagione (Europa inclusa). Il tecnico asturiano sta preparando nei minimi dettagli la sfida con i nerazzurri di sabato sera, crocevia fondamentale per entrambe le squadre. Anche il collega Gasperini è a rischio. Chi perde può andare a casa, questo il senso della serata. La Roma potrebbe presentare a San Siro almeno tre novità di formazione. Le chiavi della squadra verranno affidate ai senatori Totti e De Rossi, che dovranno trascinare i compagni in virtù del loro carisma e della loro personalità. Sarà fondamentale fare tesoro degli errori riscontrati nel match con il Cagliari: lentezza della manovra, scarsa

Determinazione, nessuno sbocco sulle corsie laterali. Tutte cose da correggere, ed alla svelta. Il tempo stringe, urgono soluzioni. Luis Enrique ci sta lavorando: a Milano i primi progressi?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori