CALCIOMERCATO/ Roma, De Rossi imprescindibile, ma a quando il rinnovo?

- La Redazione

De Rossi è sempre più un uomo cardine della Roma. Ma le trattative per il rinnovo di contratto sembrano essere giunte in una fase di stallo. La società dovrà darsi una mossa…

daniele_derossi_azione_r400
Daniele De Rossi (foto ANSA)

Dopo un paio di stagioni in chiaroscuro, Daniele De Rossi è tornato ad essere il centrocampista che tutti conoscevamo. Una sicurezza sia in fase di interdizione che in fase di proposizione. Tanto nella Roma, quanto nella Nazionale, il giocatore si propone sempre come punto di riferimento per i compagni, l’uomo a cui dare la palla per metterla in cassaforte. In casa giallorossa, poi, Luis Enrique gli ha cucito addosso un vestito che pare fatto apposta per lui. Quello di vertice basso del centrocampo, che in fase passiva arretra fino ad affiancare i due difensori centrali. In pratica, il tecnico asturiano ha affidato in tutto e per tutto a De Rossi le chiavi del gioco. E’ lui, infatti, che dovrà avviare la manovra, venendo a prendersi la palla in difesa. Un ruolo assai interessante, che lo ha reso sempre più importante per le sorti della Lupa. Se in campo va tutto a meraviglia, non altrettanto si può dire per il fronte extra-sportivo. L’azzurro attende ancora il rinnovo di contratto e per il momento nulla sembra essersi ancora mosso. Qualche tempo fa lo stesso De Rossi sintetizzò – in maniera eccellente – il tiraemolla con la società: “E’ una lotta tra chi vuole spendere di meno e chi vuole guadagnare di più”. Nel mercato, nello sport professionistico ci sta pure, ma i tifosi iniziano a stufarsi di quest’attesa. Quando rinnova Capitan Futuro? Perchè non si incontra una volta per tutte con la società e chiarisce tutto? Dietro queste esitazioni ci saranno mica altre squadre? Questi ed altri interrogativi albergano nella mente del romanista medio. La Roma, dal canto suo, avrebbe voluto chiudere tutta la faccenda già prima dell’avvio del campionato ma ciò, per una serie di motivi, non è stato possibile. Adesso le trattative dovranno conoscere un’immediata svolta, per evitare ogni problema di sorta. L’importante è far prima di gennaio, quando teoricamente De Rossi potrebbe essere libero di negoziare con altre società. All’estero lo segue il solito Manchester City, disposto ad offrirgli qualcosa come 9 milioni netti all’anno. Mancini stravede per lui e farebbe carte false per portarlo in Inghilterra. Prima, però, viene la Roma. Che ha messo sul tavolo una cifra attorno ai 5-6 milioni, mica robetta.

Starà adesso a De Rossi decidere. Per un romano e romanista come lui non dovrebbero esserci troppi dubbi. O no? Maledetto denaro…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori