CALCIOMERCATO/ Roma, Obiang in arrivo? Il giocatore: Non credo

- La Redazione

Intervistato da Primo Canale, Obiang non è troppo convinto dalla possibilità di approdare in giallorosso: “Devo pensare alla Samp”. Poi parla di Palombo: uno come lui serve a chiunque”.

Palombo_R400-1
Angelo Palombo potrebbe lasciare Genova (foto Infophoto)

Obiang in giallorosso? Parrebbe di no, almeno a sentire il diretto interessato. Intervistato da Primo Canale, il centrocampista in forza alla Sampdoria si è dimostrato non troppo convinto dalla prospettiva: “Io alla Roma? Non so, non credo. Adesso devo pensare alla Sampdoria”. Queste le sue parole ai microfoni. Pedro Mba Obiang, 19 anni, è un centrocampista centrale, di grande quantità ma anche qualità, in grado di coniugare al meglio le due fasi. Nel 2008 è stato acquistato dai blucerchiati per la cifra di 130.000 Euro, versati nelle casse dell’Atlético Madrid. Dopo un paio di stagioni nelle giovanili, Obiang è stato aggregato alla prima squadra dall’allora tecnico Di Carlo, che lo ha fatto esordire in serie A (contro la Juventus) e successivamente in Europa League. In questa stagione, in serie B, Obiang è diventato uno dei punti fermi del centrocampo doriano, sia con Atzori – poi esonerato – sia con il nuovo tecnico Iachini. Una serie di prestazioni convincenti hanno ovviamente attirato l’attenzione di club di serie A, tra cui la Roma, il cui allenatore Luis Enrique è molto “sensibile” in tema di giovani talenti da aggregare al suo progetto. Obiang però guarda solo alla Samp: “Quello che succederà succederà; io per ora ho un contratto di tanti anni (scade nel 2015, ndr) e penso a fare bene qui”. Il centrocampista è stato poi interpellato su Angelo Palombo, il suo capitano, che in questi giorni è stato più volte accostato a diverse squadre, prime tra tutte Juventus e Fiorentina. In merito ha chiarito: “Palombo è un calciatore che servirebbe a tutti, ma oggi è a Genova e serve qui”. Ovvia poi la domanda: si sente, Obiang, l’erede di Palombo, nel caso il centrocampista nonostante tutto dovesse partire? Il buon Pedro fa orecchie da mercante e dimostra umiltà. “Non mi sento il suo erede. Sono contento di giocare al suo fianco, oggi è questo il mio ruolo”. Obiang rimane a Genova dunque, ad aiutare il club nella dura lotta per risalire la china in classifica e centrare l’obiettivo serie A. La Roma intanto sta per definire gli ultimi dettagli della trattativa che porterà Marquinho in giallorosso, e sta chiudendo per la comproprietà di Okaka al Parma. 

In casa Sampdoria invece è attesa a ore la firma di Eder (capocannoniere della serie B 2009/2010 con la maglia del Brescia, ma mai esploso al piano superiore) e si attende l’incontro tra il d.s. Sensibile e l’agente di Munari (Fiorentina). Monitorato anche il terzino francese Remy Amieux, 25 anni, del NEC Nijmegen, il cui contratto scade nel giugno 2012.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori