CALCIOMERCATO/ Roma, Badia (ag. FIFA): Piris? Era meglio Rosi. Pjanic incedibile, De Rossi invece… (esclusiva)

- int. Riccardo Badia

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Badia ha parlato del mercato della Roma che a gennaio cercherà di aumentare la qualità della rosa di Zdenek Zeman.

pjanic_allenamentoR400
Miralem Pjanic (Infophoto)

La brillante vittoria contro il Milan ha ridato fiducia all’ambiente Roma. La formazione di Zeman ha chiuso nel migliore dei modi il 2012, con un 4-2 ai rossoneri che sono stati ricacciati indietro in classifica: continua la rincorsa al terzo posto, che significa preliminari di Champions League. E’ l’obiettivo dichiarato della società, ed è anche assolutamente raggiungibile se le prestazioni saranno come quella di sabato sera: spettacolo, gol, disattenzioni difensive ridotte al minimo (ma sempre presenti), un’idea di gioco che finalmente comincia ad avvicinarsi a quanto richiesto dall’allenatore boemo. Anche per questo Sabatini e Baldini guardano con interesse alla finestra di riparazione del mese prossimo: qualcosa accadrà, perchè l’idea di calcio di Zeman richiede degli interpreti di un certo tipo ed è anche molto dispendioso, così che qualche acquisto potrà essere fatto. Si guarda però anche alle cessioni: ci sono dei giocatori la cui posizione è sempre in bilico. Daniele De Rossi, ad esempio: Capitan Futuro ha appena parlato, dichiarando il suo amore per la Roma e il suo fermo desiderio di restare giallorosso, ma la società potrebbe avere altre idee soprattutto in presenza dell’offerta giusta. Sul campo, intanto, Zeman lo ha rivoluto titolare e come regista, e lui ha risposto con un’ottima partita. Rapporti “tecnici” con Zeman ricuciti? La pensa diversamente Riccardo Badia, intervistato in esclusiva da Ilsussidiario.net, che ha posto l’accento su una questione: “De Rossi ha fatto una grande partita nel ruolo di centrale di centrocampo mostrando di poter giocare perfettamente in quel ruolo. Però conoscendo Zeman sono sicuro che al primo passo falso rimetterà Tachtsidis in quella posizione e il problema De Rossi si ripresenterebbe nuovamente”. L’agente FIFA quindi pone dei dubbi sulla risoluzione del caso: effettivamente, in questa prima parte di stagione il tecnico boemo ha più volte mostrato di preferire Tachtsidis a De Rossi, e solo la poca brillantezza del greco gli ha impedito di essere titolare già inamovibile nello scacchiere giallorosso. Secondo Badia i giallorossi dovrebbero pensare a rinforzare la fascia destra difensiva bacchettando però la società: Piris non ha per niente convinto, per questo la Roma avrebbe bisogno di un altro giocatore in quel lato del campo. Peccato perché in estate c’era ancora Rosi, oggi al Parma, un giocatore che era già giallorosso e che avrebbe dato sicuramente un contributo maggiore rispetto al paraguayano che difetta molto in chiave difensiva”

Bocciato Piris quindi anche se il calciatore sudamericano è migliorato sicuramente rispetto agli inizi quando sbagliava molto in fase difensiva. I giallorossi lo hanno preso in prestito e quindi dovranno valutare l’eventuale riscatto del calciatore. L’agente FIFA Riccardo Badia conclude dichiarando: “Ci vorrebbe anche un vice Lamela perché in quella posizione Pjanic viene adattato. Il centrocampista bosniaco è giovane e ha talento, io non lo venderei mai, potrebbe essere il futuro della Roma”. Pjanic sembra aver risolto i propri problemi con Zeman anche se il tecnico boemo continua ad avere le proprie convinzioni per quanto riguarda il ruolo del calciatore bosniaco. Su di lui ci sono importanti club tra cui il Barcellona.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori