CALCIOMERCATO/ Roma, torna di moda Casemiro e spunta il “jolly” Piszczek…

- La Redazione

La Roma si è messa sulle tracce di Casemiro, centrocampista del San Paolo che piace molto anche al Milan. In Germania seguito il polacco del Borussia, Piszczek

piszczek_dortmundR400
Lukasz Piszczek, 27 anni, terzino del Borussia Dortmund (INFOPHOTO)

Da una settimana a questa parte il nome di Carlos Henrique Casemiro è tornato ad animare le cronache italiane di calciomercato. Il giocatore è stato infatti riaccostato al Milan ed ora anche la Roma si sarebbe rimessa sulle tracce del centrocampista brasiliano. Sono in molti convinti del fatto che dopo un’estate di indiscrezioni continue alla fine il ragazzo verdeoro possa essere il vero protagonista della finestra di calciomercato di riparazione in programma il prossimo gennaio 2013. Casemiro, infatti, ha voglia di effettuare il salto di qualità e convinto dalle moltissime avance pervenute è pronto a sbarcare nel Vecchio Continente. Secondo quanto riporta la stampa brasiliana si parla di Leonardo, direttore sportivo del Paris Saint Germain, come al solito pronto a fare da guastafeste. L’ex allenatore dell’Inter vorrebbe infatti assicurarsi il giocatore del San Paolo convincendo la società paulista con un bell’assegno da 10 milioni di euro. Naturalmente i parigini non sono i soli sulle tracce Casemiro che per caratteristiche alcuni già avvicinano ad ua sorta di piccolo De Rossi. Il Milan ci sta facendo più di un pensiero: l’idea è quella di affiancarlo a Nigel De Jong in un 4-2-3-1, ma anche la Roma probabilmente farà un tentativo per portarlo in Italia, anche perchè lo stesso De Rossi è continuamente tentato da offerte del Manchester City oltre che dalle lusinghe di Chelsea, Barcellona e Real Madrid. Quest’estate De Rossi ha ribadito la sua volontà di restare nella città in cui è nato e cresciuto, ma come sappiamo non si può mai dire mai, e soprattutto se la Roma dovesse restare all’ascuitto anche quest’anno la permanenza di Capitan Futuro non sarebbe così scontata. Casemiro piace moltissimo ai vertici della Roma per le sue qualità tecniche ma anche per la sua polivalenza. Dotato di grinta e grande tecnica, il ragazzo di Sao Jose dos Campos può giocare nel ruolo di regista davanti alla difesa, nonché in posizione più avanzata, ma anche all’occorrenza come difensore centrale. Il suo valore di calciomercato, tenendo conto del contratto in scadenza al 30 giugno del 2016, si aggira attorno agli 8 milioni di euro, ed è chiaro che se i 10 milioni del PSG venissero confermati a quel punto le altre pretendenti al ragazzo verrebbero tagliate fuori, o quantomeno dovrebbero pareggiare la posta. Altro nome caldo in casa Roma è quello di Lukasz Piszczek, 27enne esterno di nazionalità polacca che gioca con il Borussia Dortmund, uno dei due gioielli dell’est dei campioni di Germania insieme a Lewandowski. L’interesse per Piszczek tocca un argomento molto delicato in casa romanista, quella del..

…terzino destro. I candidati “storici” a giungere in aiuto di Ivan Piris sono il tedesco Jung dell’Eintracht e il greco Torosidis dell’Olympiakos, ma non è detto che Sabatini non tenti un’operazione più complicata ma tecnicamente più valida. Così come il Napoli, la Roma si è messa sulle tracce di questo terzino dalla spiccata vocazione offensiva, il cui contratto con il Borussia Dortmund scade nel 2016. E’ chiaro che ci vuole un’offerta adeguata per portare Piszczek via dalla Germania ma la Roma ha già dimostrato di essere disposta ad investire per elementi di sicura qualità tecncia. Soprattutto se Piris continuerà a fare fatica sarà fondamentale coprire il ruolo una volta per tutte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori