CALCIOMERCATO/ Roma, Osvaldo out, esame per Destro: se sbaglia Galliani è in agguato…

Con un Osvaldo out per infortunio a guidare l’attacco della Roma ci penserà il giovane Mattia Destro, fin qui protagonista di alti e bassi con la casacca giallorossa

12.01.2013 - La Redazione
mattia_destro_roma_r400
Mattia Destro, attaccante della Roma, dovrà essere operato (Infophoto)

La sfida dello stadio Massimino fra il Catania, padrone di casa, e la Roma, sarà un esame importante per l’attaccante giallorosso Mattia Destro. Pablo Daniel Osvaldo, dopo lo scontro con Nicolas Burdisso in allenamento, ha riportato un edema al ginocchio all’altezza della rotula, ed è di conseguenza out. L’ex Siena avrà quindi il compito di guidare l’attacco capitolino e soprattutto di far tacere le voci che in questi giorni si stanno moltiplicando sul suo futuro, in particolare, dopo la magra prestazione contro il Napoli al San Paolo, sette giorni fa. Un esame vero e proprio quindi per il giovane attaccante conteso fra la Nazionale allenata dal commissario tecnico Cesare Prandelli, che in queste settimane sta decidendo chi portare in Brasile per la Confederations Cup, nonché l’Under 21 di Devis Mangia, che vorrebbe Destro per gli Europei in programma. La Roma, nonostante tutto, continua a coccolarsi il suo giocatore, a fronte anche di un investimento elevato, circa 16 milioni di euro, un’operazione lunga e dispendiosa che ha permesso alla stessa società di assicurarsi un giocatore che piaceva a Juventus, Inter, Milan e non solo. Il diretto interessato, però, pare frastornato. Ha forse risentito eccessivamente della pressione che si vive nella Roma calcistica, e le voci di mercato di questi giorni, soprattutto le famose lusinghe, spesso e volentieri ribadite, da parte del presidente del Milan Silvio Berlusconi, non hanno di certo migliorato la situazione. L’agente del giovane attaccante, uscendo allo scoperto negli scorsi giorni, ha fatto sapere di aver accolto in maniera benevola le parole del patron rossonero, ed è chiaro che lo stesso centravanti possa avere un attimo di sbandamento: in panchina con la Roma e tentato dal Milan, chiunque lo avrebbe. Domani ha però l’occasione per lasciarsi alle spalle tutte queste voci, magari con un gol, ma basterebbe anche una prestazione superlativa che porti alla vittoria la sua squadra. Se la sfida del Massimino si concluderà con esito positivo, gli incubi del passato potrebbero essere dimenticati, ma in caso contrario tutto potrebbe succedere. La Roma continua a ritenere incedibile il ragazzo ma è logico che di fronte ad un’offerta concreta, magari pari all’investimento di pochi mesi fa, potrebbe anche fare un passo indietro.

Se poi anche lo stesso Destro spingesse per la partenza a quel punto i piani dei giallorossi si complicherebbero decisamente…

 

(Giancristofaro Davide)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori