Calciomercato Roma / Nani e Digne, la concorrenza aumenta

- La Redazione

Aumenta la concorrenza per due giocatori che sono obiettivi di calciomercato della Roma: su Nani ci sono i russi dell’Anzhi Makhachkala, su Digne oltre al Monaco anche il Galatasaray

nani_manchester_derbyR400
Nani (infophoto)

Non sarà facile per la Roma arrivare a due dei principali obiettivi di calciomercato dei giallorossi in questa stagione: infatti sia per il portoghese Nani sia per il francese Lucas Digne la concorrenza aumenta. In particolare per Nani, che ormai è in uscita dal Manchester United visto che non rientra nei piani della società inglese, l’avversario è davvero insidioso. Si tratta infatti del rampante Anzhi Makhachkala, società russa con disponibilità economiche praticamente illimitata: secondo indiscrezioni che nelle ultime ore stanno circolando in Inghilterra, l’Anzhi sarebbe disposto a pagare ben 15 milioni di euro per il cartellino del giocatore, al quale andrebbe un lussuoso stipendio di 6 milioni all’anno. In entrambi i casi, si tratta di cifre alle quali sarà difficile rispondere, quindi la strada verso Nani per la Roma si fa difficile. Discorso molto simile vale anche per Digne: detto che su di lui c’è già il forte interesse del Monaco allenato da Claudio Ranieri, società neopromossa in Ligue 1 ma con progetti molto ambiziosi grazie alla nuova proprietà russa (basti pensare all’acquisto di Radamel Falcao), bisogna ora registrare anche le mosse del Galatasaray. La fama di Digne infatti è molto cresciuta ultimamente in Turchia, dove il ragazzo sta giocando con la Francia il Mondiale Under 20 (la Nazionale transalpina ha raggiunto le semifinali), e pure la squadra di Istanbul può farsi forte di grandi disponibilità economiche. A quanto pare, l’offerta del Galatasaray per Digne sarebbe di 15 milioni di euro al Lille per il cartellino, più un ingaggio di 3 milioni all’anno. Pure in questo caso, offerte che la Roma difficilmente potrà pareggiare.

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato della Roma di oggi, 8 luglio 2013



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori