Calciomercato Roma/ News, Daniele (ag.FIFA): Van Persie, ecco l’affare! Astori o Vertonghen, dei due l’uno… (esclusiva)

- int. Domenico Daniele

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Domenico Daniele parla delle ultime news di calciomercato relative alla Roma: attenzione alle possibili novità per l’acquisto in attacco

vanpersie_leverkusen
Robin Van Persie (infophoto)

A meno di clamorosi colpi di scena la Roma arriverà seconda in campionato dietro la Juventus di Antonio Conte. Un risultato fantastico quello della squadra di Rudi Garcia che vuole però confrontarsi ad armi pari con i bianconeri nella prossima stagione. Per questo si sta pensando ad un grande calciomercato estivo da parte dei giallorossi. Nel mirino ci sarebbe un grande attaccante per la Champions League. L’agente FIFA Domenico Daniele, in esclusiva per IlSussidiario.net, ha parlato del calciomercato della Roma.
La Roma vuole acquistare un grosso centravanti. Che ne pensa? Farà bene la Roma a prendere un centravanti per la Champions League. Servirebbe un giocatore d’esperienza abituato a fare gol a grandi livelli.
Su chi punterebbe? Van Persie dello United sarebbe perfetto per la Roma, un giocatore completo e dotato di un senso del gol incredibile. E vista la stagione balorda dello United potrebbe anche andare via da Manchester.
In difesa si parla dell’arrivo di Astori. Ottimo rinforzo? Completerebbe sicuramente il quadro della difesa giallorossa in vista della prossima stagione. E’ un buon giocatore, alla Roma potrebbe dare buone garanzie come alternativa alla coppia titolare.
L’arrivo di Astori porterebbe all’addio dell’obiettivo Vertonghen? Direi di sì, Astori escluderebbe Vertonghen come rinforzo in difesa. Ma molto dipenderà da quanto vorrà chiedere Cellino per Astori, che ha ancora il contratto in scadenza nel 2015.
Pjanic verso l’addio? Non credo che la Roma vorrà perdere un giocatore come Pjanic. Però tutto può succedere, dipenderà dalle offerte.
In che senso? Se dovesse arrivare una grossa offerta allora il giocatore bosniaco potrebbe andare via. E’ un ragionamento quasi banale ma terribilmente vero per le squadre italiane.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori