Formula 1/ Pastor Maldonado nuovo pilota Lotus: è ufficiale

- La Redazione

Pastor Maldonado nel 2014 sarà un pilota della Lotus, e affiancherà Romain Grosjean: la notizia era nell’aria, ora è giunta la conferma ufficiale della scuderia dell’erede di Kimi Raikkonen

maldonado
Pastor Maldonado (Infophoto)

Un’altra tessera del mercato piloti in vista del Mondiale 2014 di Formula 1 è ora a posto: Pastor Maldonado è infatti ufficialmente il nuovo pilota della Lotus. Come era nell’aria già da qualche giorno, sarà infatti il driver venezuelano a sostituire nella prossima stagione il finlandese Kimi Raikkonen, che è passato alla Ferrari, e a fare coppia con il francese Romain Grosjean. Classe 1985, in Formula 1 dal 2011 dopo avere vinto nell’anno precedente il campionato , finora Maldonado aveva sempre corso con la Williams. Il 2012 è senza dubbio stato il suo migliore anno nel Circus, grazie soprattutto alla memorabile prestazione ottenuta nel Gran Premio di Spagna al Montmelò: al sabato Maldonado ottenne la prima pole position della sua carriera, e la domenica conquisto anche la prima vittoria. Un exploit che a dire il vero è però rimasto isolato: dopo avere concluso la stagione in netto calo, quest’anno addirittura il pilota sudamericano ha ottenuto soltanto il decimo posto di Budapest, concludendo così la stagione al diciottesimo posto in classifica con quest’unico punto. Eppure, paradossi di una Formula 1 che in questi anni di crisi economica dipende sempre più dagli sponsor, l’appoggio della compagnia petrolifera del Venezuela gli garantisce ora il salto di qualità in una scuderia certamente più attrezzata, nella quale Maldonado potrebbe rilanciare la sua carriera. Non sarà però facile, anche perché la Lotus ha perso il capo-squadra Raikkonen e Grosjean (pur eccellente nelle ultime gare di questo Mondiale) dovrà dimostrare di essere in grado di fare da leader in un anno in cui la Formula 1 vivrà una vera e propria rivoluzione tecnica. L’esempio della McLaren, crollata quest’anno dopo l’addio di Lewis Hamilton, può servire da monito. A questo punto resta ancora da definire il futuro del tedesco Nico Hulkenberg, certamente il pezzo più pregiato fra i piloti che non si sono ancora accasati: sembra assurdo che non abbia ancora trovato un sedile per l’anno che verrà, ma il fatto di non essere un pilota pagante lo sta penalizzando fortemente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori