Formula 1/ Felipe Massa, aiuto da Ecclestone per trovare un posto nel Mondiale 2014

- La Redazione

Il boss della Formula 1 Bernie Ecclestone sta aiutando Felipe Massa a trovare un posto nel Mondiale 2014: senza di lui, che lascerà la Ferrari, il Brasile non avrebbe più nessun pilota

massa
Felipe Massa (Infophoto)

Resta incerto il futuro di Felipe Massa, che a fine stagione dovrà lasciare la Ferrari dopo ben otto anni trascorsi al volante di una Rossa. Per lui si fanno diverse ipotesi, compreso un possibile futuro con la Mercedes, ma nel campionato granturismo Dtm. Tuttavia, la notizia del giorno è che il boss del Circus Bernie Ecclestone ha rivelato che sta aiutando concretamente il pilota brasiliano per trovare un sedile per il Mondiale 2014 in qualche altra scuderia. La motivazione che spinge Ecclestone ad agire in questo senso è che Massa è rimasto l’unico rappresentante del Brasile in Formula 1: può sembrare incredibile per un Paese di enorme tradizione, ma senza Massa un mercato importantissimo per tutte le Case automobilistiche e per lo stesso Campionato potrebbe uscire di scena, con un inevitabile crollo d’interesse nell’opinione pubblica del grande Stato sudamericano. Ecco dunque che Ecclestone ha parlato così: “Sto cercando di aiutare. Non è semplice, ma ci stiamo lavorando”. In effetti un pilota di grandissima esperienza e di ottima qualità dovrebbe essere molto ambito da scuderie di livello medio-alto, perché otto stagioni in Ferrari, con 11 GP vinti e un titolo mondiale sfiorato nel 2008 non si trovano facilmente in giro. Eppure, in questo periodo economicamente difficile, tutto dipenderà dagli sponsor che Massa saprà trovare, e che potrebbero aiutarlo a trovare spazio in una squadra fra Lotus, Williams, Force India e Sauber (ipotesi inferiori non sarebbero considerate): “Se Felipe troverà qualche sponsor, tutto cambierà e il Brasile dovrebbe avere un pilota sulla griglia di partenza anche nel 2014. Una economia forte come quella brasiliana è in una situazione ideale per investire su un pilota”, è il messaggio ed auspicio di Ecclestone in proposito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori