Formula 1, Gran Premio della Cina/ La presentazione di Giancarlo Minardi (esclusiva)

- int. Giancarlo Minardi

Formula 1, Gran Premio della Cina 2014: la presentazione di GIANCARLO MINARDI sulla gara che si svolgerà sul circuito di Shanghai. Mercedes sempre favorita, la Ferrari…

alonso_cina_vittoria_shanghai

Quarto Gran Premio della stagione. La Formula 1 fa tappa in Cina, per la precisione sul circuito di Shanghai, dove dovremmo rivedere la Mercedes protagonista e assoluta dominatrice. La domanda sarà chi tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg possa vincere, anche se i favori del pronostico probabilmente vanno al pilota inglese, che ha vinto le ultime due corse. Difficile pensare che altri piloti possano inserirsi in questa battaglia interna al team di Stoccarda. Per gli appassionati di Formula 1 sarà anche importante vedere cosa farà la Ferrari dopo le dimissioni del direttore sportivo Stefano Domenicali e l’arrivo al suo posto di Marco Mattiacci, pur nella consapevolezza che i limiti tecnici della vettura non potranno essere risolti semplicemente con questa sostituzione. Inoltre, quale sarà il ruolo in questa gara della Red Bull e di scuderie in crescita come Williams, McLaren, e Force India. Per presentare questo Gran Premio della Cina 2014 abbiamo sentito Giancarlo Minardi. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

La Mercedes sarà ancora la macchina da battere? Direi proprio di sì, perché ha veramente qualcosa di più. Credo che la Mercedes sia vincente in ogni parte del suo gruppo quest’anno.
Hamilton meglio di Rosberg? Sono sempre stato un estimatore di Rosberg, penso che nei circuiti che preferisce possa fare cose veramente importanti.
Chi tra Hamilton e Rosberg vincerà il Mondiale? Si giocheranno fino in fondo la vittoria nel Mondiale, poi eventualmente la Mercedes deciderà chi debba vincere.
Cosa farà la Ferrari? E’ troppo presto perché le cose possano cambiare. Approfitto per mandare un saluto a Stefano Domenicali, che in ventitré anni di servizio ha dato tutto alla sua azienda, alla Ferrari. Ha scarificato il suo ruolo per i problemi di questa macchina, dimostrando un grande senso di responsabilità.
Le recenti novità potranno dare una scossa, pur se la macchina è la stessa? Non penso che il problema sia cambiare un direttore sportivo, come accennavo prima ci sono problemi molto più gravi, non è colpa di Domenicali se la Ferrari non sta andando bene. Ci sono da risolvere questioni di ordine tecnico.
Vedremo una ripresa della Red Bull? La Red Bull avrà la possibilità nel corso del Mondiale di ritornare ad essere una macchina vincente. Basterà risolvere i problemi con la Power Unit della Renault, che deve fornire quei cavalli che permettano di ridurre la differenza con la Mercedes.
Vettel cosa potrà fare? Soffre Ricciardo?

Vettel sta attraversando in effetti un momento difficile, credo però che possa tornare protagonista in questo Mondiale.
Williams, McLaren e Force India possibili protagoniste? Soprattutto la Force India si sta comportando veramente bene, sfruttando al meglio il motore Mercedes. Potrebbe essere protagonista anche in questo Gran Premio della Cina. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori