CALCIOMERCATO/ Inter, Zarate è un patrimonio da valorizzare. All’Inter? Parla Nando Orsi in esclusiva

L’ex portiere Nando Orsi parla di Mauro Zarate, attaccante della Lazio in rotta con l’ambiente biancoceleste e finito nel mirino di mercato dell’Inter.

26.08.2011 - La Redazione
Zarate_R375_13mag09_phixr
Mauro Zarate, attaccante Lazio (Foto Ansa)

Sembra già un ricordo lontano in casa Inter. Al momento i tifosi nerazzurri sono maggiormente presi ed impegnati nel cercare di capire chi arriverà al suo posto piuttosto che a rimpiangere la partenza del camerunense. A farne sentire la mancanza ci penserà la prima sconfitta dell’Inter, quando il popolo nerazzurro – storicamente molto esigente – sarà preso dai rimpianti e dalla nostalgia. Il mercato nerazzurro ha subito un’improvvisa accellerazione proprio qualche giorno fa, in concomitanza con l’addio del proprio numero 9: l’approdo – ormai certo – di Diego Forlan in nerazzurro non fermerà certo gli uomini di mercato nerazzurri, vicinissimi a mettere a segno almeno un paio di colpi in ingresso e in uscita: innanzitutto sembra molto vicino l’approdo a Milano della coppia di genoani Kucka-Palacio, così come a Genova sembra diretto il portiere Emiliano Viviano. Stessa sorte che sembrava dover toccare a Goran Pandev, che invece – secondo le ultimissime news – dovrebbe essere prossimo ad un trasferimento al Napoli. Proprio in queste ore Bigon sarebbe a Milano a colloquio con i dirigenti nerazzurri. Ma in casa Inter è ancora calda la pista che porta a Mauro Zarate: il clima arroventato che si respira a Roma attorno all’argentino e la doppia auto-esclusione che ha deciso si autoinfliggersi in Europa League – presumibilmente per non bruciarsi la possibilità di giocare in coppa con altre squadre – lo rende un papabile alla partenza dalla Capitale. Che possa essere proprio l’Inter la meta finale? Nando Orsi – ex portiere laziale – intervenendo in esclusiva a ilsussidiario.net ha commentato così la situazione venutasi a creare attorno a Zarate: “Il caso Zarate potrebbe essere gestito meglio. Da una parte c’è la volonta del giocatore di essere sempre in campo, dall’altra le esigenze della Lazio. Credo che Zarate sia comunque un patrimonio da valorizzare, in tutti in sensi”. Una frase un po’ criptica che potrebbe lasciare intendere una valorizzazione sul campo oppure a livello economico in caso di cessione. L’Inter attende e spera che il patron Lotito faccia la prima mossa, magari abbassando le pretese economiche – di circa 20 milioni di euro – per l’attaccante argentino.

In casa Inter, dunque, tutto è ancora un rebus: a una settimana dalla fine del calciomercato estivo, la squadra di Gasperini sembra ancora un cantiere apertissimo, in cui tutto potrebbe accadere. I tifosi sperano che tutto vada per il meglio e che arrivi qualcuno in grado di far dimenticare Eto’o.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori