CALCIOMERCATO/ Inter, il futuro di Sneijder tra Premier League e…Milano

- La Redazione

La situazione di Sneijder è ancora in stand-by: Stramaccioni lo aspetta ma intanto dalla Premier arrivano diversi interessamenti, così come dall’altra sponda del Naviglio…

sneijder_van_persie
Robin Van Persie, 29 anni, e Wesley Sneijder, 28 (INFOPHOTO)

Mentre Tommaso Rocchi sarà a breve un giocatore dell’Inter, in Corso Vittorio Emanuele si continua a parlare di Wesley Sneijder. Nelle ultime ore l’olandese è stato accostato al Liverpool. Secondo le recenti indiscrezioni la squadra inglese avrebbe già trovato l’accordo con l’Inter sulla base di un’offerta da 10 milioni di euro. A questo punto il nodo starebbe nel raggiungere l’intesa contrattuale con Sneijder, che come sappiamo non vuole ridursi lo stipendio attuale, di circa 6 milioni di euro. Per ora le indiscrezioni non trovano conferma ma è chiaro che la Premier League è un’opzione da tenere in considerazione per il futuro di Sneijder. Vero è anche che il Liverpool attualmente non garantisce la ribalta europea, nè il prestigio di qualche anno fa. Dal campionato inglese possiamo registrare altre due squadre interessate a Sneijder, ovvero il Tottenham e il Manchester United. Gli Spurs hanno già provato ad intavolare un discorso con l’entourage di Sneijder, senza arrivare ad una conclusione. I Red Devils invece restano in agguato: Ferguson dispone di ottimi centrocampisti offensivi (Young, Kagawa) ma è da tempo un estimatore di Sneijder, che ad Old Trafford ritroverebbe il connazionale Van Persie e comporrebbe un attacco stellare con lui e Rooney. Senza considerare che l’anno prossimo, con tutta probabilità, il Manchester United saluterà Ryan Giggs (39 anni), e a l’olandese dell’Inter, pur con caratteristiche diverse, sarebbe adatto ad assumerne l’eredità. Recentemente Ferguson ha negato grossi acquisti a gennaio, ma possiamo immaginare che se ci sarà la possibilità di arrivare all’interista il manager scozzese ci proverà. Le altre squadre che potrebbero acquistare Sneijder a gennaio sono il Paris Saint-Germain e l’Anzhi Mackhackhala. Con i francesi il discorso è già stato affrontato: l’Inter ha provato ad inserire nella trattativa Javier Pastore e Marco Verratti, per un motivo o per l’altro inarrivabili. I russi invece non sembrano avere il gradimento del giocatore, e questo per il momento ha frenato ogni pur faraonico abbozzo di trattativa. La situazione Sneijder in ogni caso può ancora definirsi in stand-by, e in Italia c’è un’altra squadra che si è messa alla finestra. Si tratta del Milan, una candidata non inedita (recentemente si è parlato di uno scambio con Boateng). Il 2013 sarà un anno di grandi cambiamenti per l’altra squadra di Milano, a cominciare dai primi giorni di gennaio che…

…riserveranno l’addio di Pato e/o Robinho. Allegri potrebbe variare l’assetto della sua squadra anche in base ai nuovi acquisti. Si è parlato di Boateng, che potrebbe tornare a centrocampo, e di un attacco che con Sneijder riabbraccerebbe un trequartista puro. Nemmeno l’aspetto economico frena l’arrivo di Sneijder al Milan: vada come vada in Brasile, Galliani tornerà con dei soldi da reinvestire. L’Inter chiede 10 milioni di euro per Sneijder, e il Milan potrebbe formulare un’offerta del genere, puntando a limare l’ingaggio dell’olandese. Altro indizi: la moglie di Sneijder, Yolanthe Cabau, ha sempre ribadito di non voler lasciare Milano, e in più il giocatore sarebbe disponibile in Champions League. L’unico argomento contro sono le parole di Berlusconi, che sembra voler insistere sugli acquisti giovani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori