CALCIOMERCATO/ Inter, bomba Da Costa: Se Villas Boas lascia il Chelsea va da Moratti

Il patron del Porto, il noto Pinto Da Costa, predige un futuro all’Inter per l’allenatore del Chelsea, Villas Boas. Fece lo stesso qualche anno fa anche con sua maestà Mourinho…

14.02.2012 - La Redazione
Villas-Boas
Villas Boas (infophoto)

CALCIOMERCATO – «Se Villas Boas non continuerà al Chelsea, sarà il prossimo allenatore dell’Inter». Parola non proferite a caso ma da uno che di calcio se ne intende e soprattutto che conosce alla perfezione il manager lusitano. Stiamo parlando precisamente di Jorge Nuno Pinto da Costa, il 74enne presidente del Porto, stimato e rispettato nel mondo del calcio. Il prossimo aprile compirà 30 anni di presidenza del Porto. Una carriera gloriosa la sua in cui ha vinto moltissimo, sia a livello nazionale quanto internazionale, vanta ben 54 trofei vinti, e che ha visto passare dalle sue parti gente del calibro di Josè Mourinho e prima, e appunto Villas Boas poi. Il patron, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha “svelato” il futuro dello Special Two che sembra strettamente legato a quello del suo maestro: «Mourinho resterà al Real Madrid nella prossima stagione. L’unica cosa che potrebbe fare cadere Villas Boas sarebbe se lui non dovesse ottenere la qualificazione per la Champions. Se vai via del Chelsea sarà il prossimo allenatore dell’Inter». Pinto da Costa che svela di essere (seppur non ci fosse bisogno) un vero intenditore, in particolare, di allenatori: «Villas Boas? Penso che avrà successo sia al Chelsea che all’Inter, ma Villas Boas ha il profilo giusto per allenare l’Inter. Un giorno ho detto la stessa cosa a Mourinho. Dopo la partita di Champions contro lo United nel 2004, il Liverpool è stata la prima squadra ad interessarsi a lui. All’epoca, eravamo in ritiro a Porto e dissi a Mourinho: “Se lascia il Porto, il club giusto per lei è l’Inter. E’ il club più adatto al suo profilo, carattere e immagine”». Un Porto che ha “incontrato” l’Inter recentemente, con la cessione di Fredy Guarin. Un trasferimento che non è stato sicuramente digerito dai tifosi nerazzurri visto che il nazionale colombiano è attualmente fermo ai box per infortunio e ne avrà almeno fino al prossimo mese. Pinto Da Costa parla proprio della cessione maturata poche settimane fa: «Guarin è un grande calciatore, potrà fare bene all’Inter. In questo momento non sarebbe stato titolare al Porto e ci sono calciatori che non riescono ad accettare la panchina. Il problema di Guarin è che la sua carriera viene gestita male dal suo procuratore: mentre questi gli diceva che mancavano pochi dettagli per chiudere con la Juventus – che non ci aveva mai chiesto niente del calciatore – un procuratore di nostra fiducia, Isidoro Gimenez era a Milano a parlare con Branca».

Guarin e Villas Boas, due vicende che a breve saranno sicuramente meno oscure dello stato attuale…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori