CALCIOMERCATO/ Inter, Zarate, offensiva Zenit. Milito, il Psg ci riproverà a giugno

In Russia il calciomercato chiuderà il 24 febbraio e questo rappresenta un pericolo per molte società italiane visto che Anzhi e Zenit sembrano puntare su molti giocatori.

08.02.2012 - La Redazione
mauro_zarate_inter_r400
Mauro Zarate (foto Infophoto)

In Russia il calciomercato chiuderà il 24 febbraio e questo rappresenta un pericolo per molte società italiane visto che Anzhi e Zenit sembrano puntare su molti giocatori del campionato di Serie A. Il pericolo maggiore ovviamente riguarda l’Anzhi, società russa del Daghestan di proprietà di Kerimov, che in estate ha acquistato Samuel Eto’o dall’Inter per 27 milioni di euro offrendo al giocatore circa 18 milioni di euro a stagione. L’Anzhi è in giro per l’Europa per acquistare nuovi giocatori importanti come Sneijder e Tevez. L’olandese piace molto ma l’Inter non intende lasciarlo partire proprio adesso. L’Apache invece ha rifiutato l’offerta dei russi nonostante il City abbia accettato l’offerta del club del Daghestan. Lo Zenit ha messo nel mirino Milos Krasic ma l’esterno serbo non ha intenzione di tornare in Russia dove è andato via nella scorsa sessione estiva dal Cska Mosca. In queste ultime ore lo Zenit sembra aver cambiato idea puntando su Mauro Zarate, attaccante argentino classe 87′ che è in prestito all’Inter ma di proprietà della Lazio. I nerazzurri hanno prelevato il giocatore con la formula del prestito con diritto di riscatto, ma fino a questo momento Zarate ha fatto poco per essere riscattato dal club nerazzurro. Il tecnico dell’Inter Claudio Ranieri non avrebbe problemi a lasciare andare il giocatore sudamericano, lo Zenit è pronto a dare un indennizzo economico all’Inter e a prelevare il giocatore con la stessa formula con cui è stato acquistato dai nerazzurri. Zarate in Russia potrebbe torvare lo smalto del primo anno in Italia, nell’Inter rischierebbe seriamente di passare in panchina molti match e di giocare davvero poco. Rimanendo in tema di attaccanti l’Inter a gennaio ha rifiutato l’offerta del Psg per Milito. L’attaccante argentino pochi giorni fa ha dichiarato di voler rimanere a Milano per altri due anni ma il tecnico dei parigini Ancelotti, dopo aver strappato Thiago Motta all’Inter, vorrebbe puntare in estate sul Principe. Tutto dipenderà dall’offerta che il club parigino offrirà ai nerazzurri e anche al giocatore stesso. Moratti potrebbe dare il via libera solo se riuscirà a trovare un degno sostituto durante il calciomercato estivo. Milito è il sogno di mercato del Genoa di Preziosi che vorrebbe riportare in Liguria il bomber sudamericano.

Tuttavia l’acquisto di Gilardino sembra chiudere la porta al possibile ritorno del Principe. Attualmente Milito è il capocannoniere dell’Inter con ben 12 reti in campionato. Numeri importanti per un bomber che si è ritrovato…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori