CALCIOMERCATO/ Inter, Mourinho consiglia Moratti: Villas Boas non è pronto

- La Redazione

“Io sono un tifoso dell’Inter e Moratti sa ben gestire la situazione: i ragazzi sono bravi hanno ancora da dare tanto e Ranieri è un tecnico d’esperienza che può iniziare…”

jose_mourinho_R400
Josè Mourinho (Infophoto)

“Io sono un tifoso dell’Inter e Moratti sa ben gestire la situazione: i ragazzi sono bravi hanno ancora da dare tanto e Ranieri è un tecnico d’esperienza che può iniziare la prossima stagione”. Queste le parole di Josè Mourinho durante un’intervista rilasciata a Mediaset Premium nel post partita del match di Champions League vinto contro il Cska Mosca. Il tecnico portoghese, idolo della Curva nerazzurra dopo il triplete di due anni fa, ha dato dei consigli al presidente Moratti ma a molti è suonato strano l’invito a confermare Ranieri. Mourinho infatti non è mai stato tenero con il tecnico romano sul piano professionale, durante i duelli in campionato tra Inter e Roma lo Special One non è mai stato tenero con Ranieri. Mourinho non sembra fidarsi molto dei possibili sostituti che si leggono in giro in questi giorni. I colloqui telefonici con il presidente Moratti sono frequenti, Mourinho avrebbe sconsigliato l’ingaggio di Villas Boas nella prossima stagione. Il giovane allenatore portoghese, che con il Porto vinse tutto anche l’Europa League, è stato esonerato qualche settimana fa dal Chelsea dopo i pessimi risultati. I Blues, affidati a Di Matteo, sono rinati, soprattutto i senatori che sono stati i primi avversari dello Special Two. Mourinho ha parlato a Moratti dichiarando che non è ancora arrivato il momento per Villas Boas di guidare l’Inter perchè non ha esperienza soprattutto a gestire uno spogliatoio forte come quello nerazzurro, per certi versi simile a quello del Chelsea. Il presidente Moratti si fida molto di Mourinho e sa che il tecnico del Real Madrid sconsigliò l’acquisto di Benitez, i fatti diedero ragione al tecnico portoghese. Villas Boas è stato per alcuni anni il tattico di Mourinho, prima al Chelsea e poi all’Inter, prima di decidere di andare da solo per la sua strada. I due non si parlano più, Mourinho considera un traditore Villas Boas. Quest’ultimo è in cerca di rivincite dopo il flop di Londra, il Chelsea infatti non andava assolutamente bene con lui in panchina. L’Inter vorrebbe evitare di sbagliare nuovamente la scelta dell’allenatore. In due anni Moratti ha dovuto cambiare quattro tecnici, a fine stagione manderà via Ranieri e vorrà ricominciare una nuova avventura con un altro allenatore. I nomi sono tanti ma quello di Villas Boas è in pole position.

Il portoghese conosce l’ambiente visto che c’è già stato ai tempi di Mourinho. Quello che preoccupa Moratti è il rapporto con alcuni senatori della squadra. Nel Chelsea Villas Boas ha forse sbagliato l’approccio con Terry e soci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori