INTER-PESCARA (2-0)/ Video: l’esultanza di Filippo Tramontana per il successo nerazzurro

Il video dell’esultanza di Filippo Tramontana, giornalista-tifoso dell’emittente televisiva 7Gold, durante Inter-Pescara, partita valida per la 20esima giornata di serie A, prima di ritorno

13.01.2013 - La Redazione
guarin_celik
Guarin, stavolta l'ha fatta grossa (Foto: Infophoto)

Torna a vincere l’Inter e con lei ad esultare il giornalista tifoso Filippo Tramontana, protagonista della cronaca di Inter-Pescara sull’emittente televisiva 7Gold. La partita interna contro gli abruzzesi poteva rappresentare un tranello del diavolo per la squadra di Stramaccioni, che però ha dimostrato buona compattezza, non ha subito gol e ha fatto quanto bastava per meritare la vittoria. Risultato, un secco 2-0 (clicca qui per le pagelle della partita a e qui per il video di sintesi). Marcatori l’argentino Rodrigo Palacio, al sesto gol in campionato, e il colombiano Fredy Guarin, alla quarta marcatura personale in questa serie A. La rete che ha sbloccato la partita è stata di Palacio, lesto a girarsi rapidamente al limite dell’area, eludendo la marcatura di Terlizzi, e freddare Perin con un bel tiro d’interno destro. Il raddoppio è arrivato nei primi minuti della ripresa, e ha visto protagonista ancora l’ex attaccante del Genoa. Ricevuto un pallone in area da Jonathan, Palacio ha sterzato verso il centro mettendo a sedere un difensore, e messo il pallone in area piccola dove Guarin ha dovuto solo appoggiarlo in rete. Sollievo per l’Inter che ha riguadagnato terreno in classifica: ora i nerazzurri hanno 38 punti e possono guardare con più ottimismo alla difficile trasferta di Roma, in programma settimana prossima. Una novità positiva è stato l’esordio assoluto in campionato di Marco Benassi, giovane centrocampista classe 1994 che ha ben figurato alla sua prima apparizione a San Siro. Stramaccioni lo ha addirittura schierato titolare e il ragazzo si è fatto trovare pronto, disputando una partita sopra le righe per precisione tecnica (65 passaggi riusciti, più di tutti) e rigore tattico (21 palloni recuperati). Da segnalare infine un altro errore, pur se di minore entità rispetto a quello sottoporta di Udinese-Inter, del brasiliano Jonathan, che ha mandato su tutte le furie Tramontana quando nella ripresa ha alzato troppo un cross quasi elementare, su bel passaggio smarcante di Cassano. Se non altro il terzino interista stavolta ha offerto una prestazione sufficiente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori