CALCIOMERCATO/ Inter, Giuliani (ag. FIFA): Paulinho dopo Sneijder? Scelta logica. Per Dzeko il Manchester City… (esclusiva)

- int. Nicola Giuliani

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Nicola Giuliani, agente fifa, ha parlato del mercato dell’Inter. In particolare si parla del caso Sneijder e del possibile arrivo di Dzeko.

paulinho_mondiale_clubR400
Paulinho, campione del Mondo con il Corinthians (Infophoto)

Sono giorni importanti per l’Inter soprattutto in chiave mercato. Sembra essere abbandonata per gennaio – nonostante qualche tentativo ulteriore ci sarà – la pista che porta a Francesco Lodi (ma per giugno i nerazzurri saranno in prima linea), ma soprattutto Wesley Sneijder non ha ancora dato una risposta in merito alla sua posizione: l’olandese ha ricevuto una proposta dal Galatasaray e deve decidere se accettare o meno, ma finchè non avrà risposto il mercato per Branca e Moratti sarà bloccato. L’Inter non vuole assolutamente perdere gli obiettivi di mercato decisi in questo primo periodo. Oltre a Lodi si parla molto di Nicola Bellomo, Ezequiel Schelotto, giocatori che piacciono anche al Milan e che rischiano di essere persi dalla società nerazzurra proprio per la situazione legata a Sneijder. A proposito dell’affare del giocatore olandese, l’agente FIFA Nicola Giuliani, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha dichiarato: “Il problema è che Sneijder non ha mai visto la scelta Galatasaray come la più importante per la sua carriera. Un conto è passare dal Real Madrid all’Inter, dal campionato spagnolo a quello italiano, un conto è giocare nel campionato turco che secondo Sneijder è inferiore a livello qualitativo ai primi due. Per questo l’olandese non ha ancora deciso”. Il giocatore olandese potrebbe essere ceduto a un prezzo basso da parte dell’Inter, questo per permettere il suo addio immediato dal club nerazzurro. Giuliani spiega: “Questa è la politica che ha adottato l’Inter per quanto riguarda il giocatore, Sneijder rischia di essere ceduto a un prezzo davvero inferiore rispetto al valore reale. Però la situazione all’Inter non è felice, la società sa di correre questo pericolo. Paulinho? La logica vorrebbe che per sostituire un grande giocatore come Sneijder ci vorrebbe un altro grande calciatore e Paulinho è sicuramente uno di grande livello. Però bisognerà affrettare i tempi”. L’affare Sneijder rischia di complicare anche l’affare legato al brasiliano del Corinthians. Intanto per la prossima stagione si pensa anche al possibile erede di Milito, anche perché l’argentino non è più giovanissimo. Nel mirino ci sarebbe addirittura Edin Dzeko, ma Giuliani è molto chiaro: “Dipenderà tutto dalla volontà di Mancini. Se il manager italiano dovesse decidere di fare a meno di Dzeko allora il giocatore potrebbe partire. Ma soprattutto l’Inter dovrà capire che il Manchester City non farà sconti a nessuno, lo si è visto nell’affare Tevez.

Chi vorrà Dzeko dovrà pagare la cifra stabilita dal club inglese altrimenti il bomber bosniaco rimarrà a Manchester. L’Inter cercherà in ogni modo di trovare un accordo con il City per l’acquisto del forte giocatore bosniaco.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori