CALCIOMERCATO/ Inter, Cicchetti (ag. FIFA): Laxalt somiglia a Marchisio. Cristoforo, qualità e quantità… (esclusiva)

- int. Gianfranco Cicchetti

Gianfranco Cicchetti, agente Fifa, ha parlato dei due giocatori che l’Inter sembra aver ormai bloccato per la prossima stagione, gli uruguaiani Diego Laxalt e Sebastian Cristoforo

Stramaccioni_Nesti
Andrea Stramaccioni, allenatore Inter (Infophoto)

Massimo Moratti ha voluto puntare su molti talenti per l’Inter del futuro. L’acquisto di Mateo Kovacic è sicuramente una conferma al progetto giovani che l’Inter ha intenzione di portare avanti nei prossimi anni. Gli undici milioni di euro, più quattro di bonus, che i nerazzurri verseranno alla Dinamo Zagabria, testimoniano la voglia del presidente Moratti di puntare sui talenti importanti del calcio europeo. L’Inter ha deciso però di puntare anche su altri giocatori. Per giugno è stato bloccato l’uruguaiano Diego Laxalt, centrocampista classe ’93 protagonista nel torneo Sudamericano Under 20, che otterrà il passaporto comunitario in estate. Un giocatore che sembra poter fare bene nel campionato italiano e soprattutto nel modulo di Andrea Stramaccioni. Così la pensa anche Gianfranco Cicchetti, agente Fifa esperto di calcio sudamericano, che in esclusiva per Ilsussidiario.net ci parla di questo giovane calciatore: “L’Inter ha fatto un ottimo colpo, Laxalt è un calciatore di talento che gioca a centrocampo. E’ una mezz’ala sinistra, molto bravo tecnicamente e soprattutto negli inserimenti. Ho sentito parlare di Recoba, ma non c’entra nulla con l’ex giocatore dell’Inter. Per dare un’idea del giocatore, posso dire che assomiglia a Marchisio come tipo di giocatore. L’Inter ha pagato poco Laxalt, solo circa 3 milioni di euro per lui, è stato davvero un investimento per il futuro”. Laxalt dunque piace molto all’agente Fifa Cicchetti. Stramaccioni potrà averlo solo in estate, causa problemi di passaporto, intanto pensa a come sfruttare al meglio il talento del giocatore. Una squadra nerazzurra che sarà piena di talento, se pensiamo anche all’acquisto di Mateo Kovacic, che dovrà prendere per mano il centrocampo dell’Inter, e sembra proprio che abbia le qualità per farlo. Ma i nerazzurri sembrano pronti a prendere un altro giocatore della Nazionale Under 20 dell’Uruguay. Si tratta di Sebastian Cristoforo, centrocampista del Penarol, classe ’93. Ecco le parole di Cicchetti su di lui: “E’ un centrocampista completo, il classico numero 5 sudamericano, un volante che abbina qualità e quantità. L’Inter lo vorrebbe prendere e girarlo a qualche società amica, si parla non solo di Chievo ma anche di Parma. Nella Nazionale Under 20 gioca assieme a Laxalt a centrocampo. Un altro talento che i nerazzurri stanno puntando”.

Insomma i dirigenti dell’Inter vogliono assolutamente trovare nuovi giocatori di spessore in vista dei prossimi anni. Anche perché l’Inter vuole a tutti i costi abbassare l’età media della squadra. Questi nuovi talenti potranno aiutare Stramaccioni a mandare in campo in futuro tanti giovani talenti che potranno proiettare nuovamente l’Inter a grandi livelli in Italia e in Europa.

 

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori