Calciomercato Inter, ultime al 16 giugno 2013

- La Redazione

Le ultime notizie di calciomercato dell’Inter di oggi, 16 giugno 2013. Cessioni eccellenti e movimenti sotterranei, le strategia dei mercato nerazzurre devono ancora decollare

moratti_occhiali
Massimo Moratti, presidente Inter (Infophoto)

Prima di comprare, per dare a Mazzarri una squadra in grado di competere per lo scudetto, Moratti deve vendere, e vendere di nuovo i pezzi pregiati (per far cassa) e qualcuna tra le vecchie glorie (per limitare i danni di un bilancio martoriato da stipendi faraonici). Fredy Guarin è sicuramente uno dei pezzi più ghiotti, ma pare che proprio non gradisca il trasferimento all’Anzhi. Intanto l’ottimo rendimento di Bardi sta convincendo anche i più scettici che non è follia assecondare la trattativa con il Barcellona per Handanovic. Ma se si progredisce, seppur lentamente sul fronte delle cessioni, tra le maggiori novità in casa nerazzurra, si segnala il possibile fallimento della trattativa con l’Udinese per il trasferimento di Dusan Basta, da tempo nel mirino dell’Inter. I friulani, attraverso le parole di Gino Pozzo (figlio del patron Giampaolo), hanno annunciato di volerlo tenere “in modo da mantenere competitiva la squadra”. La pensa però diversamente il manager del serbo, un giocatore che a suo giudizio “merita una grande squadra e stiamo lavorando in questo senso”. Al momento, però, sembra che non sia arrivata nessuna offerta particolarmente interessante per il laterale destro.
Ultime indiscrezioni di mercato, invece, vedrebbero l’Inter interessata a Danilo D’Ambrosio, esterno del Torino di 24 anni che a breve potrebbe lasciare i granata. E’ stato il suo agente, Luca Dell’Amico, a fare il punto proprio su queste colonne, dove però ha confermato che al momento non c’è stato ancora nessun contatto tra le due società:  “Penso che le voci siano dovute al fatto che in passato si è parlato di D’Ambrosio in ottica Napoli, con Mazzarri in panchina. D’Ambrosio andrebbe di corsa all’Inter immaginiamo… Magari, stiamo parlando di una grande società; e poi Danilo ha caratteristiche che in pochi hanno in Serie A”. “Io mi auguro possa approdare all’Inter – ha aggiunto Dell’Amico – ma ripeto, per ora nessun contatto, magari si parlerà di lui tra qualche settimana quando il mercato entrerà nel vivo”.
 Passiamo dunque al capitolo Gilardino, trattativa che potrebbe avere come protagonista proprio la società nerazzurra. Ai microfoni di TuttoSport, il dg del Bologna Roberto Zanzi ha spiegato quanto sia complicato l’accordo da raggiungere: “Per lui con il Genoa c’è un dialogo aperto. Al momento si tratta di un’operazione difficile che si inserisce in un quadro ancora più complesso, legato alle comproprietà. Lui a Bologna si è trovato bene e sa che tutti gli siamo affezionati a partire da Pioli”.
 Nonostante Massimo Moratti abbia chiarito in più di un’occasione di voler blindare a Milano Samir Handanovic, per il portiere sloveno potrebbero spalancarsi le porte spagnole, in particolare quelle del Barcellona. A dirlo su Sky è Alessadro Sugoni, secondo cui Handaonovic “al Barcellona piace da morire, ma finché non partirà Valdes la situazione non si sbloccherà. Perché all’Inter ancora non è arrivata nessun’offerta concreta. Ne dovesse arrivare una tra i 25 e i 30 milioni, l’Inter la prenderebbe in considerazione”.
 Intanto prosegue il braccio di ferro tra l’Inter e la Roma su Radja Nainggolan, anche se pare che i nerazzurri stiano spingendo molto. Dell’argomento ha parlato recentemente Pierpaolo Bisoli, in esclusiva a Fc Inter News, a cui ha spiegato che il giocatore è molto ambizioso e di certo vuole andare in una grande squadra, anche perché “quest’anno è quello giusto”. “Io non gli ho consigliato nulla e sta a lui decidere – ha aggiunto Bisoli -. Io so solo che, dopo averlo visto giocare la prima volta, andai dal presidente Cellino dicendogli che avevamo preso un grandissimo giocatore. Le sue qualità sono venute fuori ampiamente nel tempo. Se lo conosco, so che per la sua decisione conterà il progetto. Sceglierà in base a quello”. Senza dubbio Nainggolan sarebbe il giocatore ideale per Mazzarri, che potrebbe utilizzarlo sia come centrocampista difensivo nel 3-5-2 che come incursore dietro alla punta nel 3-4-2-1, modulo che il tecnico utilizza spesso, come ha sottolineato Bisoli.
Le ultime novità di mercato riguardano infine il futuro di Cristian Chivu. Il suo agente, Victor Becali, ha spiegato ai microfoni di Digi Sport che il giocatore ha ancora un anno di contratto con l’Inter, ma l’addio sembra essere vicino. “Se per Mazzarri non è più necessario, lo mandi alla cassa per prendere lo stipendio e poi può andare”, ha detto il procuratore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori