Calciomercato Inter/ Eduardo da Silva può lasciare lo Shakhtar a parametro zero (esclusiva)

Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da IlSussidiario.net, l’attaccante brasiliano naturalizzato croato può lasciare lo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu a parametro zero

16.01.2014 - La Redazione
eduardo_tiro
Eduardo Alves da Silva, 30 anni, attaccante croato dello Shakhtar Donetsk (INFOPHOTO)

In questo calciomercato invernale l’Inter vuole fare qualcosa perché i limiti della rosa di Mazzarri sono chiari. Manca un attaccante, non si può pensare che Palacio possa mantenere da solo l’attacco per tutta la stagione e non si può avere come unico punto di riferimento Diego Milito. Nel mirino dell’Inter ci sono diversi giocatori, si parla di Marco Borriello, attaccante della Roma che ha rifiutato la corte del West Ham proprio perché preferirebbe vestire la maglia nerazzurra, che ancora manca alla sua specialissima collezione (Milan, Juventus, Roma, Genoa…). Ma non c’è solo Borriello nel mirino di Branca e soci. Sono ovviamente tanti i giocatori che ambiscono ad un posto nell’Inter, qualche settimana fa abbiamo raccolto l’intervista di Eduardo da Silva, bomber brasiliano naturalizzato croato ex Arsenal che oggi gioca nello Shakhtar (clicca qui per leggere l’intervista). Ci sono novità per quanto riguarda il croato che tra l’altro è stato anche nel mirino della Fiorentina prima dell’acquisto di Matri. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da IlSussidiario.net, Eduardo da Silva ha ricevuto rassicurazioni sul proprio futuro contrattuale dal tecnico del club ucraino, Mircea Lucescu. Il contratto di Eduardo è in scadenza a giugno, ma in caso di offerta al giocatore entro il 23 gennaio, lo Shakhtar lascerebbe partire l’ex Arsenal a parametro zero. In questo modo molte squadre potrebbero interessarsi da subito al giocatore che non costerebbe nulla a livello di cartellino e a cui bisognerebbe pagare solo l’ingaggio. Chissà che non ci pensi sempre di più l’Inter che ha bisogno di un attaccante per rinforzare l’attacco di Mazzarri. Eduardo tra l’altro porterebbe in dote tanta esperienza internazionale e sarebbe sicuramente un buon investimento per le squadre in vista della seconda parte di stagione.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori