Calciomercato Inter/ News, Marlia (ag. FIFA): Icardi-Atletico, Thohir deve bloccare tutto. Bene Medel e su Biabiany… (esclusiva)

Calciomercato Inter news, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Emanuele Marlia ha parlato del calciomercato Inter e in particolare del possibile addio di Icardi.

30.06.2014 - int. Emanuele Marlia
icardi_palacio
Icardi (infophoto)

L’Inter deve controbattere all’offensiva di calciomercato dell’Atletico Madrid per Mauro Icardi, attaccante argentino che piace a diversi club europei e non solo ai Colchoneros. I nerazzurri stanno cercando di rinforzare la squadra e intanto sono pronti a puntare sul rinnovo di Mazzarri che presto potrebbe firmare l’accordo per un altro anno. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Emanuele Marlia ha parlato del calciomercato Inter.
L’Inter e Mazzarri vicini al rinnovo. Giusto così? Credo che a questo punto vengano spazzati via tutti i dubbi riguardanti la difficile convivenza tra Thohir e il tecnico toscano.
Inter che sembra interessata a Medel del Cardiff. Che pensa del cileno? Elemento interessante e il Cardiff vista la stagione passata potrebbe cederlo a un prezzo vantaggioso. Vedrei bene Medel all’Inter.
I nerazzurri dovranno anche cercare di prendere un esterno e nel mirino del calciomercatoci sarebbe Biabiany… Di certo il francese non è un esterno da 3-5-2, è un esterno offensivo che può fare anche la seconda punta. Questo mi fa pensare che Mazzarri potrà davvero cambiare idea.
Laxalt è tornato in nerazzurro, servirebbe un altro prestito? Quest’anno a Bologna l’ho visto esterno d’attacco contro il Milan e ha fatto bene, poi è stato schierato a centrocampo e non è stato continuo. Un altro anno di prestito andrebbe bene per il ragazzo.
Icardi interessa all’Atletico Madrid. Che dovrà fare l’Inter? Mi auguro che Thohir blocchi tutto e confermi Icardi visto che è un grande talento. L’Atletico Madrid sa sempre scovare gli attaccanti giusti.
Nagatomo e il suo Giappone hanno deluso. Come mai? Il calcio nipponico ha fatto un passo indietro in questi Mondiali. Non ho capito lo schema di Zaccheroni senza una punta di ruolo, voleva giocare con il 4-2-3-1 ma senza punte sembrava di vedere il 4-6-0. E poi i tre uomini chiave, Kagawa, Honda e Hasebe arrivavano da una stagione difficile nei rispettivi club.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori