CALCIOMERCATO/ Juventus, Marotta lavora per Taarabt

Il buon avvio della Juventus in campionato non ha incantato Marotta che continua a lavorare al calciomercato. Si segue Taarabt del Queens Park Ranger per l’attacco.

15.10.2011 - La Redazione
marotta_R400_8ott10
Beppe Marotta, dg Juventus (Foto Ansa)

Il buon avvio della Juventus in campionato non ha sicuramente incantato Beppe Marotta e Paratici, i dirigenti bianconeri continuano infatti a lavorare in vista del mercato di gennaio. Gli obiettivi principali degli uomini di mercato di Corso Galileo Ferraris sono un centrale difensivo che possa riconsegnare Chiellini alla fascia mancina ed un esterno di livello che scalzi Milos Krasic dal ruolo di titolare. Il laterale serbo resta uno dei motivi di maggiore controversia di quest’avvio di stagione; l’ex Cska, infatti, continua a non convincere il tecnico Antonio Conte che per la sua fascia vorrebbe un giocatore capace di garantire maggiore continuità. Continua a restare d’attualità il nome di Juan Manuel Vargas che stenta a trovare spazio nella Fiorentina di Mihajlovic e potrebbe riscoprire nuove motivazioni nella Torino bianconera. Da non escludere neanche l’ipotesi Ilicic che già con Mangia, ed in passato al Maribor, ha occupato il ruolo d’esterno nel 4-4-2. Si lavora però anche all’attacco dove si continua a cercare il top player sfuggito nella scorsa estate. Tevez costa troppo non solo per le casse juventine ma per quelle di qualsiasi club europeo e non. L’ultimo nome emerso negli uffici bianconeri, anche se meno suggestivo rispetto a quello dell’Apache, porterebbe ad Adel Taarabt, gioiello del QPR pronto ad abbandonare il club inglese per cercare nuove esperienze. Il marocchino resta uno dei nomi più interessanti sul panorama calcistico e ha da tempo attirato l’interesse di diversi top club europei. La Juventus si è già mossa sul giocatore nella scorsa estate, sondando la disponibilità della società inglese, appena promossa nella Premier League, a trattare la cessione dell’attaccante. Il riscontro è stato positivo e per questo il filo non è mai stato interrotto e potrebbe portare alla conclusione della trattativa già a gennaio. Sul giocatore c’è però da vincere la concorrenza dello Shaktar Donetsk, del West Bromwich Albion e del Sunderland pronti a far follie per assicurarsi le sue prestazioni. Si lavora anche in difesa dove i nomi restano più o meno quelli di sempre. In prima fila sono ci sono infatti ancora i brasiliani Alex del Chelsea e Rhodolfo del San Paolo; la scelta del prossimo centrale bianconero passerà giocoforza tra questi due.

Il secondo resta nettamente il preferito ma costa e non poco. Marotta proverà dunque ad abbassare le pretese del club carioca che difficilmente cederà alle richieste bianconere. A quel punto sarà da valutare la disponibilità economica della Juventus per il mercato di riparazione. Se ci sarà abbastanza liquidità per l’acquisto di Rhodolfo si opererà in questa direzione, in caso contrario tornerà prepotentemente in gioco Alex.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori