CALCIOMERCATO/ Juventus, Spinosi (ag. fifa): Bruno Mendes non è pronto. Dourado? Meglio Verratti (esclusiva)

- int. Lodovico Spinosi

Lodovico Spinosi ci parla in esclusiva di due giovani brasiliani visionati dalla Juventus. Si tratta di Bruno Mendes e Dourado, paragonati rispettivamente a Careca e a Pirlo.

Marotta
Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus: per otto stagioni ha lavorato alla Sampdoria (Infophoto)

La Juventus, da quando sono arrivati Marotta e Paratici, si sta dando molto da fare per quanto riguarda l’opera di scouting con molti giovani talenti del calciomercato internazionale messi nel mirino e qualcuno di loro già acquistato. L’esempio lampante è quello di Paul Pogba, centrocampista francese classe ’93 strappato a parametro zero al Manchester United. La Juventus ha molti osservatori anche in Sudamerica e in particolar modo in Brasile, dove ci sono tanti giovani talenti pronti a essere acquistati, anche se i costi non sono molto accessibili, visto che il boom economico del colosso sudamericano ha reso più difficile portare in Europa i talenti verde-oro. Il consulente di mercato dei bianconeri Stefano Paolini ha parlato dei giovani giocatori brasiliani nel mirino della Juventus (clicca qui per leggere di più). I due più interessanti sembrano essere Bruno Pereira Mendes, attaccante 18enne del Botafogo, e il centrocampista Rodrigo Dourado dell’Internacional. Il primo viene addirittura paragonato a Careca: “Il problema di questi giovani sono proprio questi paragoni molto ingombranti, però il ragazzo è un talento interessante” ha dichiarato in esclusiva a Ilsussidiario.net Lodovico Spinosi, agente Fifa che conosce bene il calcio sudamericano. Il giovane Bruno Mendes potrebbe anche essere acquistato dai bianconeri visto che al momento non ha un valore esagerato: “La Juventus potrebbe acquistare ora il giocatore per poi prenderlo tra qualche anno anche perché al momento non è pronto per un club importante come i bianconeri. E’ un attaccante molto mobile e può giocare sia da prima punta che da esterno d’attacco e nonostante non abbia una grande altezza riesce a mantenere bene il pallone”, ha dichiarato Spinosi. La Juventus quindi potrebbe opzionarlo come succede spesso per altri club interessati ai giocatori brasiliani. A proposito di paragoni ingombranti, come caratteristiche si potrebbe dire che Rodrigo Dourado possa ambire ad essere il nuovo Pirlo. Spinosi però non è molto convinto: “E’ senz’altro un buon giocatore ma non vedo tutto questo talento. A me non fa impazzire e ho l’impressione che si tratti di quei giovani talenti che vengono pubblicizzati in modo da far aumentare il prezzo. La Juventus avrebbe fatto meglio a puntare su Verratti“. Spinosi quindi al momento attuale consiglia l’attaccante Bruno Pereira Mendes mentre rimanda Rodrigo Dourado. 

Ovviamente nulla è scontato, la loro maturazione dipenderà da tanti fattori. E’ chiaro che la Juventus dovrà fare dei conti per capire se puntare subito su questi giovani talenti o aspettare la loro maturazione e capire se sono davvero dei campioni. Ma a quel punto ci sarà il problema economico visto che adesso i giovani brasiliani costano poco, tra qualche anno saranno inarrivabili. L’abilità di osservatori e dirigenti può essere decisiva in questi casi.

 

(Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori