CALCIOMERCATO/ Juventus, Casotti (Sportitalia): Willems e Martins Indi? Vanno bene ma… (esclusiva)

- int. Federico Casotti

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Federico Casotti, giornalista di Sportitalia, ha parlato dei due giocatori olandesi che piacciono molto alla Juventus. Ecco il parere dell’esperto olandese.

willems_olandaR400
Foto: InfoPhoto

Il colpo Pogba spinge sempre più la Juventus a muoversi su giocatori molto giovani. Nel prossimo calciomercato estivo il club bianconero ha intenzione di puntare su molti calciatori giovani che possano diventare rinforzi per il futuro. Nel mirino di Marotta e Paratici ci sono parecchi giocatori messi sotto osservazione. Ieri abbiamo parlato di Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo (clicca QUI per leggere l’intervista con l’agente) che piace molto alla Juventus e non solo (c’è anche il Manchester United), ma i bianconeri hanno anche allargato i confini guardando in Olanda, dove giocano talenti importanti che già hanno esordito in Nazionale maggiore. Parliamo esattamente di Jetro Willems e Bruno Martins Indi. Il primo, classe ’94, viene considerato un po’ l’enfant prodige del calcio olandese visto che a soli 18 anni ha debuttato in un Europeo diventando il più giovane olandese in questa speciale classifica. Proprio su Willems Federico Casotti, noto telecronista di Sportitalia ed esperto di calcio olandese, in esclusiva a Ilsussidiario.net ha dichiarato: “Si tratta ovviamente di un ottimo talento che si è un po’ bruciacchiato agli Europei dove non ha fatto benissimo. L’ex c.t. van Marwijk lo ha infatti gettato subito nella mischia, forse troppo avventatamente. Il ragazzo però si è ripreso, è un laterale sinistro molto bravo e abile, solo che stiamo parlando di un ragazzo di 18 anni ed è sempre difficile fare bene subito in Italia. Più che per gennaio io lo prenderei al massimo a giugno facendogli concludere il campionato in Olanda”. Può essere una strategia vincente, e in quel caso Marotta potrebbe anticipare i tempi acquistando subito il giocatore per poi lasciarlo in Olanda fino al termine della stagione. Stesso discorso per Martins Indi, difensore olandese del Feyenoord, classe ’92: “E’ due anni più grande di Willems ma anche lui è ancora acerbo per venire subito in Italia e fare bene – ha dichiarato Casotti. Credo debba maturare dal punto di vista tecnico e tattico. Ma non possiamo definirlo erede di Lucio perché lui è un esterno sinistro che può essere adattato al centro, nella Nazionale olandese gioca a sinistra”. Il paragone con Lucio emerge esclusivamente perchè il brasiliano potrebbe lasciare spazio a qualche giovane talento, già nella sessione invernale di calciomercato. Molto spesso i giovani calciatori vengono spostati a seconda l’opportunità ma il rischio è che perdano le proprie qualità. I giovani olandesi hanno bisogno di tempo per fare bene in un campionato difficile come quello italiano.

Casotti è convinto di questo: “Spesso si dice che ai giovani faccia bene restare a guardare i campioni. Questo discorso va bene per qualche periodo ma dopo ai ragazzi deve essere concessa la grande opportunità”.

 

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori