CALCIOMERCATO/ Juventus, per Asamoah offerta bassa ma Marotta ha le carte giuste

- La Redazione

La Juventus sta studiando il modo di superare l’offerta del Manchester United per Kwadwo Asamoah: le carte di Marotta sono la seconda metà di Pazienza e la comproprietà di Luca Marrone.

Asamoah
Asamoah Kwadwo è vicino alla Juventus (Infophoto)

E’ uno degli obiettivi di mercato della Juventus da tempo, il centrocampista ghanese Kwadwo Asamoah. Considerato la pedina giusta per aumentare la qualità e le scelte tecniche di un centrocampo che quest’anno è stato il punto di forza della formazione di Antonio Conte, capace di andare in gol per ben 30 volte con tutti i suoi elementi, Asamoah sarebbe perfetto per essere il sostituto naturale di Marchisio come esterno sinistro. Più di un sostituto, in realtà, perchè le qualità messe in mostra in questi anni a Udine gli sono valsi la ben meritata nomea di uno dei centrocampisti più forti del nostro campionato. La Juventus ci ha messo gli occhi addosso da tempo: già l’anno scorso aveva tentato un abboccamento, ma la famiglia Pozzo aveva deciso che, avendo già venduto Inler, Sanchez e Zapata, gli altri gioelli dell’Udinese (tra questi anche Isla, Armero e Handanovic) non sarebbero partiti. Quest’estate potrebbe essere il momento giusto: Asamoah ha raggiunto una valutazione di mercato importante, e la società friulana intuisce che è venuto il momento di vendere e realizzare l’ennesima plusvalenza di una straordinaria gestione. Sul centrocampista è forte l’interesse del Manchester United, come riporta anche La Gazzetta dello Sport: Sir Alex Ferguson sta pensando al ghanese come elemento in grado di rinnovare la sua linea mediana, nella quale è stato costretto a tornare Paul Scholes per le carenze dovute agli infortuni e all’inesperienza di alcuni elementi (come Cleverley, che poi è stato anche costretto allo stop). I Red Devils sono pronti a mettere sul piatto 12 milioni di Euro: è la stessa cifra proposta dalla Juventus. Peccato che i Pozzo la considerino non sufficiente per il cartellino di Asamoah: a meno di 15 milioni, il ghanese non partirà. La Juventus però ha l’asso nella manica, o meglio, gli assi nella manica. Giuseppe Marotta sta pensando al doppio colpo per raggiungere la cifra attraverso contropartite tecniche. La prima idea è la seconda metà del cartellino di Pazienza, girato all’Udinese in gennaio a causa del poco spazio trovato in Piemonte; è un giocatore graditissimo a Guidolin, che lo ha sempre utilizzato come titolare davanti alla difesa. Inutile dire che il calciatore, che a Udine ci era peraltro già stato, gradirebbe non poco restare in Friuli a titolo definitivo. Poi c’è Luca Marrone, giovane di ottime speranze – in gol nell’ultima giornata contro l’Atalanta – che può rappresentare la scelta giusta per il centrocampo dell’Udinese, perchè può disimpegnarsi sia come regista che come interno, con ugual bravura. 

Arriverebbe alla corte di Guidolin in comproprietà, ed è inutile dire che i bianconeri sperano che queste due mosse convincano i Pozzo a cedere il loro gioiello alla squadra di Conte. Vedremo però se il Manchester United migliorerà la sua offerta, potrebbe venirne fuori un’asta che non farebbe bene a nessuno, se non all’Udinese stessa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori