Juventus-Catania/ Chiellini, scuse a Bergessio via Twitter

- La Redazione

L’intervento falloso di Giorgio Chiellini è costato a Gonzalo Bergessio la frattura del perone e forse due mesi di stop: Pulvirenti furioso, il difensore juventino chiede scusa via Twitter

Chiellini_caviglia
Giorgio Chiellini, difensore Juventus (Infophoto)

La serata di ieri in Juventus-Catania, oltre alla larga vittoria bianconera, ha portato purtroppo anche il serio infortunio subito da Gonzalo Bergessio, ennesimo problema per la squadra siciliana che sta subendo un’ecatombe di problemi fisici. Fatale uno scontro a metà campo con il difensore juventino Giorgio Chiellini nella parte finale della partita: l’attaccante argentino infatti ha riportato una frattura al perone che rischia di metterlo fuori causa per ben due mesi, cioè fino a dopo la pausa natalizia. Un’assenza che potrebbe essere gravissima per gli etnei, che già navigano in pessime acque al penultimo posto della classifica, e che ha scatenato l’ira del presidente catanese Antonino Pulvirenti, che ha definito l’intervento di Chiellini “di violenza inaudita, spocchioso e vigliacco”. Il diretto interessato è stato più cauto, infatti Bergessio ha pubblicato la foto della radiografia su Twitter parlando solo della propria “tristezza”, ma l’episodio ha riacceso le polemiche sul comportamento in campo di Chiellini, noto come uno dei giocatori più aggressivi del nostro campionato: il grande agonismo di Giorgio è una delle sue migliori qualità, ma in casi come questi è facile passare il limite, magari in modo totalmente involontario. Sempre tramite Twitter, sono comunque arrivate le scuse del giocatore bianconero nei confronti del collega sudamericano. Chiellini infatti ha scritto sul popolare social network tre messaggi uno di seguito all’altro: “Buongiorno a tutti, ci tenevo a scusarmi anche pubblicamente con Bergessio per il mio fallo che ha causato il suo infortunio” nel primo tweet. Poi: “Sono intervenuto sicuro di prendere il pallone, lui mi ha anticipato e purtroppo ho colpito in pieno la sua gamba”. Infine: “Mi dispiace davvero tanto e gli faccio il mio più grande in bocca a lupo per una pronta guarigione”. Sperando che almeno lo strascico polemico di questo spiacevole episodio possa chiudersi qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori