CALCIOMERCATO/ Juventus, il Galatasaray non riscatta Felipe Melo

Indiscrezioni dalla Turchia dicono che il Galatasaray non ha intenzione di riscattare Felipe Melo: la Juventus studia dunque le possibili soluzioni a sua disposizione per il brasiliano

01.05.2013 - La Redazione
FelipeMelo_rigore
Felipe Melo, 29 anni, qui ai tempi della Juventus (Infophoto)

Quella che rischiava di diventare una grana per la Juventus è, di fatto, diventata una grana; a meno che i bianconeri non si giochino bene le loro carte. Felipe Melo fa parte della squadra dal 2009: quando cioè Alessio Secco lo acquistò dalla Fiorentina per 25 milioni di euro. Due stagioni così così per il brasiliano, che poi è stato mandato in prestito al Galatasaray, opzione rinnovata per la stagione successiva. Da due anni quindi Felipe Melo, che nel frattempo è diventato un calciatore importante per i turchi, non è di stanza a Vinovo, ma in estate potrebbe farvi ritorno: dalla Turchia dicono infatti che il Galatasaray non voglia esercitare il diritto di riscatto, fissato a 6,5 milioni, per acquistare definitivamente il giocatore. Le indiscrezioni dicono in realtà che si tratti di una mossa strategica perchè la Juventus abbassi le pretese e si accontenti di una cifra intorno ai 4 milioni: il giocatore piace a Fatih Terim che lo vorrebbe comunque confermare. Marotta però potrebbe non essere dello stesso avviso: l’ad bianconero contava sulla cifra pattuita, e potrebbe quindi non cedere. A questo punto si aprono alcuni scenari, nei quali comunque la Juventus perderà rispetto ai 25 milioni spesi quattro anni fa: il primo prevede che Marotta forzi la mano con il Galatasaray e vada allo scontro, con il rischio di ritrovarsi un Felipe Melo da vendere. Il secondo scenario è che ci si accontenti della proposta dei Leoni di Istanbul, accettando di perdere poco più di due milioni di euro ma risolvendo il problema alla radice. Poi, c’è l’ipotesi Wolfsburg: il club tedesco sembra interessato al brasiliano e potrebbe mettere sul piatto una cifra vicina a quella del riscatto previsto. Tuttavia, bisognerebbe comunque trattare, e potrebbe non trattarsi di un’operazione di breve durata. C”è una quarta opzione: che Felipe Melo, che il prossimo giugno compirà 30 anni, possa rimanere a Torino e far parte della squadra del futuro. Difficile: Conte lo ha tagliato dal progetto, e lui vuole giocare titolare. Certo non sarebbe una cattiva idea, presa in termini assoluti: il centrocampista potrebbe essere un utile rincalzo in una stagione che prevederà ancora una volta il doppio impegno campionato-Champions League, e permetterebbe nel caso a Marotta di risparmiare qualcosa nel caso si voglia puntare comunque su un giocatore in mediana. La Juventus dunque pondera le alternative a sua disposizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori