CALCIOMERCATO/ Milan, Paloschi-Inzaghi-Nainggolan, intrigo con il Cagliari

- La Redazione

Da quando è arrivato Ballardini in panchia al posto dell’esonerato Ficcadenti le cose per il Cagliari non sono certo cambiate in positivo. Il Cagliari segna poco e sta pensando a Inzaghi.

Inzaghi_R375_26feb09
Pippo Inzaghi (Foto: ANSA)

Da quando è arrivato Ballardini in panchia al posto dell’esonerato Ficcadenti le cose per il Cagliari non sono certo cambiate in positivo. Sia chiaro, nessuna accusa all’ottimo tecnico dei sardi che purtroppo per lui si trova ad allenare una squadra non sua. Il problema del Cagliari è soprattutto in attacco dove non ci sono grandi bomber. Non a caso il Cagliari è al penultimo posto per quanto riguarda la voce dei gol segnati. Il bilancio parla di 12 gol, peggio ha fatto solo il Cesena con 8 reti. Larrivey, El Kabir, Nenè, Ibarbo, Thiago Ribeiro, tutti buoni giocatori ma nessuno che possa fare la differenza in attacco. Tra loro ci sono molti giovani che hanno bisogno di tempo, ma nelle scorse stagioni il Cagliari poteva contare sui gol di Matri e Acquafresca. Soprattutto il primo manca molto alla squadra sarda che riesce a produrre tanto ma a finalizzare poco. Per questo il presidente Cellino ha promesso al tecnico Ballardini uno o due acquisti in attacco. Il sogno del numero uno dei sardi è Filippo Inzaghi, attaccante rossonero di 38 anni che nel Milan non riesce a trovare spazio. Allegri lo ha addirittura tenuto fuori dalla prima lista Champions. Difficile che possa rientrare in quella di febbraio. Per lui gli spazi potrebbero addirittura ridursi se dovesse arrivare al Milan Carlitos Tevez, attaccante argentino del Manchester City che vuole a tutti i costi vestire la maglia rossonera. Cellino è molto amico di Galliani e avrebbe chiesto il giocatore in prestito. Il Milan non ha ancora deciso cosa fare con Inzaghi, anche perchè il giocatore pensa sempre di poter essere utile in Champions League. Il problema è che su Inzaghi ci sono altri club che potrebbero garantirgli almeno l’Europa League. Il Cagliari ha anche pensato a Paloschi, giovane attaccante in forza al Chievo ma di proprietà del Milan. Difficile però togliere il giocatore ai clivensi che hanno il diritto di riscatto. In tutto questo affare il Milan potrebbe chiedere a Cellino il cartellino di Nainggolan, ben sapendo che il presidente dei sardi non ha nessuna intenzione di lasciare andare il belga già a gennaio. I rossoneri potrebbero però ottenere un’opzione sul giocatore che piace a tantissimi club importanti, non solo italiani ma anche stranieri.

Cellino quasi certamente lascerà andare il giocatore a giugno per cercare di capitalizzare al meglio la sua cessione. Il Cagliari vuole sfruttare al massimo le enormi potenzialità di Nainggolan che fa gola a mezza Europa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori