CALCIOMERCATO/ Milan, El Shaarawy: Io, rossonero da sempre

El Shaarawy ha ammesso di tifare per il Milan da sempre. Sarebbe la big in cui più gli piacerebbe giocare e Kakà è stato per anni il suo idolo. Il suo futuro però dovrebbe essere al Genoa

14.06.2011 - La Redazione
adriano_galliani_viso_R400
L'ad del Milan Galliani (foto ANSA)

Stephan El Shaarawy fa sognare i tifosi del Milan. No, il talento italo-egiziano non si è ancora trasferito a Milanello. Ma le sue recenti dichiarazioni stanno facendo molto discutere. Il ragazzo, messosi in luce quest’anno con la maglia del Padova, piace a tutte le big d’Italia, e non solo d’Italia. Richiesto di una preferenza sulla sua possibile futura destinazione, El Shaarawy non si è fatto pregare: “Chi sceglierei tra Milan, Inter e Juve? Tre grandissime squadre, ma penso il Milan, perché da sempre sono un tifoso rossonero – ha rivelato il giocatore in un’intervista rilasciata a Sky Sport 24 – Giocare al Milan sarebbe un sogno che si realizza, mi sono sempre ispirato a Kakà”. E proprio col brasiliano sembra avere qualcosa in comune: “”Sono stato anche paragonato a lui, mi è sempre piaciuto come calciatore e come persona. Con lui giocherei ovunque, al Real o al Milan…”. El Shaarawy sogna ad occhi aperti: “Sarebbe un onore giocare insieme a campioni del calibro di Ibrahimovic”. Eh già. Ma difficilmente la prospettiva si avvererà nell’immediato. Conclusa la sua esperienza al Padova, l’attaccante farà ritorno alla casa madre, vale a dire al Genoa. Il ds rossoblù Capozucca ci ha tenuto a precisare: “El Shaarawy ha fatto benissimo, ora tornerà al Genoa e rimarrà per un percorso di crescita necessario per lui, sperando che mantenga fede alle sue potenzialità”. Secondo le ultime indiscrezioni, pare che il Milan abbia offerto nei giorni scorsi 10 milioni di euro per il giocatore ma Preziosi, n.1 del Grifone, ne vorrebbe almeno quindici. Anche l’Inter monitora con attenzione questo ragazzo che a Padova ha fatto sognare una città intera e che è stato paragonato nientemeno che a Del Piero. Certo è che il Milan, con il ragazzino, farebbe un gran colpaccio. L’attacco, ad ogni modo, è ancora da completare. O quantomeno da assestare. Chiare le gerarchie, con Ibra, Pato e Robinho che partono davanti a tutti. Boateng sarà il trequartista e si alternerà con Seedorf, mentre prosegue inesausta la ricerca della famosa mezzala sinistra. Resta da decidere il destino di Cassano e potrebbe anche arrivare un vice-Ibra. ‘Fantantonio’ piace sempre alla Fiorentina in quanto il ds Corvino è un suo vecchio estimatore. Il barese cerca una squadra che gli assicuri una maglia da titolare in ottica Europei e quella toscana potrebbe essere la pista giusta per lui. Per un rilancio in grande stile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori