CALCIOMERCATO/ Milan, nasce un caso Pato ma Berlusconi lo difende: Spero possa restare

Nasce un caso Alexandre Pato in quel di Milanello. Il brasiliano ha deluso le attese durante la sfida scudetto con la Juventus e c’è chi parla di cessione già programmata

27.02.2012 - La Redazione
Pato.jpg
Alexandre Pato, attaccante Milan (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Dove è finito Pato, quel giocatore che macinava chilometri sul prato di San Siro, che bruciava gli avversari e insaccava a ripetizione? In molti se lo stanno chiedendo e non soltanto i tifosi rossoneri. Sabato sera, contro la Juventus, doveva essere la grande serata del brasiliano. Out Zlatan Ibrahimovic per squalifica, out Maxi Lopez per infortunio, dal primo minuto in campo la coppia tutto samba Pato-Robinho. Peccato però che l’ex Internacional non sia stato pervenuto. Passi il fatto che era appena rientrato dall’ennesimo infortunio muscolare, dal giovane centravanti della Selecao ci si aspettava qualcosa di più. Per il brasiliano un paio di dribbling e mai una giocata realmente pericolosa e al termine del primo tempo è stato sostituito per lasciare spazio all’altro giovane attaccante rossonero, El Shaarawy. Il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ha comunque voluto difendere il proprio pupillo: «Van Persie? Abbiamo dimostrato di essere a posto così. Pato? E’ un grandissimo giocatore, ma bisogna che abbia fiducia in se stesso. E’ mia intenzione confermarlo per i prossimi anni. Io credo che Pato vada bene al Milan e auspico che possa restare». Eppure le parole del presidente del Milan non convincono in pieno. Come dicevamo, il brasiliano era atteso ad una sorta di esame di maturità ma ha deluso le attese. Allegri ha forse preferito risparmiarlo vista la fresca guarigione ma è vero anche che se fino al 45esimo il verdeoro avesse fatto vedere qualcosa difficilmente il mister rossonero lo avrebbe spedito in panchina prima della seconda sessione di gara. Nelle ultime ore, inoltre, si parla di un clamoroso nuovo infortunio… In molti quindi si interrogano sul suo futuro anche perché c’è un Paris Saint Germain che si dice pronto a rigenerare il verdeoro e soprattutto a ricoprire d’oro lo stesso quanto il Milan. A fine gennaio, a poche ore dalla chiusura del calciomercato invernale, si ventilava di un’offerta di circa 44 milioni di euro presentata dai transalpini in via Turati, mai confermata. Se tale proposta dovesse verificarsi anche durante il calciomercato estivo a quel punto il giovane brasiliano verrà spedito oltralpe e il ricavato investito per qualche colpo da urlo, leggasi il solito Van Persie, che tanto è accostato negli ultimi tempi a Milanello, o Tevez.

 

Pato si giocherà così, per l’ennesima volta, la propria permanenza a San Siro da oggi fino al prossimo maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori