CALCIOMERCATO/ Milan, probabile addio a Montolivo, ecco perché

Il rinnovo di Mark Van Bommel, unito a quelli di Ambrosini e Gattuso, rischia seriamente di compromettere lo sbarco a Milanello del centrocampista Riccardo Montolivo

28.02.2012 - La Redazione
montolivo_r400
Montolivo (Infophoto)

CALCIOMERCATO – E’ tutt’altro che certo lo sbarco a Milanello di Riccardo Montolivo. La trattativa più annunciata nella storia del calciomercato, quella riguardante appunto il matrimonio fra il regista della Fiorentina e i campioni d’Italia in carica del Milan, rischia di arenarsi. A scombussolare i piani del caravaggino sarebbe… Van Bommel. Proprio così perché ieri pomeriggio, intervistato da Voetbal Magazine, è uscito allo scoperto il noto procuratore italo-olandese, Mino Raiola, che ha di fatto annunciato il prolungamento del contratto rossonero del capitano dell’Olanda, in scadenza il prossimo 30 giugno del 2012. E’ chiaro che un’eventuale conferma dell’orange, un ritorno dall’infortunio di Merkel, la prosecuzione (già tra l’altro annunciata) dell’esperienza rossonera di Muntari, uniti al probabile rinnovo di Massimo Ambrosini e Gennaro Gattuso, complicherebbero di fatto lo sbarco in via Turati di Montolivo, giocatore che rischierebbe infatti di intasare eccessivamente il reparto di mezzo rossonero. Per la stagione 2012-2013 si potrebbe ipotizzare un reparto di centrocampo, al di fuori dei trequartisti Emanuelson/Boateng, composto da Van Bommel/Ambrosini in cabina di regia, e sugli interni Aquilani-Nocerino, con le varie riserve Gattuso, Muntari e Merkel. Montolivo rischierebbe quindi di non trovare posto nello scacchiere titolare e difficilmente potrebbe trasferirsi a San Siro per fare panchina. In questa situazione sorridono Inter e Juventus, società per diverso tempo associate al nome del centrocampista di scuola Atalanta. La Vecchia Signora cerca un centrocampista interno da affiancare ad Andrea Pirlo e chi meglio dell’erede del regista bresciano per raggiungere l’obiettivo? In corso Vittorio Emanuele, invece, vorrebbero rivoluzionare lo scacchiere, ripartendo da giocatori di qualità e possibilmente a basso costo, e l’ex Atalanta potrebbe rappresentare un ottimo innesto. Una situazione quindi in evolversi che si chiarirà soltanto nelle prossime settimane, con l’avvicinarsi al calciomercato estivo. A complicare i pani del bergamasco il fatto che l’amministratore delegato rossonero non intende trattare i contratti in scadenza se non prima del periodo giugno/luglio e di conseguenza fino a quella data il “Monto” sarà incerto sul proprio futuro. Nel frattempo altre società potrebbero corteggiare lo stesso centrocampista della Fiorentina. Varie big inglesi hanno sempre apprezzato il giocatore, così come alcune società tedesche.

Il Bayern Monaco è in cima alla lista delle pretendenti e si sarebbe già fatto avanti durante le scorse settimane per sondare il terreno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori