CALCIOMERCATO/ Milan, quella del 2013 sarà l’estate della rinascita: Guardiola e Balotelli scalpitano

- La Redazione

Fra un anno circa il patron del Milan, Berlusconi, potrebbe decidere di tornare a spendere a cominciare dall’arrivo di Guardiola e passando dallo sbarco a Milanello di Balotelli

balotelli_profilo
Il neo papà...

CALCIOMERCATO – L’estate del 2012, che si appresta ad iniziare, potrebbe essere di magra per gli amici del Milan. Le voci riguardanti il calciomercato in entrata e in uscita di casa rossonera non sono per nulla esaltanti e al di la dei soliti colpi low cost e dei parametri zero, i vice-campioni d’Italia rischiano di rimanere con un pugno di mosche. C’è poi il rischio di perdere un top player, l’unica “formula” che permetterebbe ai vice campioni d’Italia di acquistare un giocatore di livello da inserire nello scacchiere attuale. La vera rivoluzione potrebbe essere di fatto quella dell’estate del 2013, quando Silvio Berlusconi potrebbe tornare ad investire (magari in ottica elezioni politiche) e soprattutto, Pep Guardiola dovrebbe tornare a sedersi su una panchina da calcio. L’allenatore del Barcellona è stato corteggiato a lungo dal patron rossonero durante le scorse settimane, in particolare, in occasione del doppio impegno Champions League del Milan, ma Guardiola aveva già deciso di prendersi un anno sabbatico per riposare un po’ e recuperare dopo lo stress degli ultimi anni, come lo stesso ha spiegato. Fra un anno però la situazione potrebbe cambiare. Il Chelsea lo tenta ma il Milan è squadra più vicina alla indole di Guardiola e del Barcellona rispetto ai freddi Blues. Lo stesso ex allenatore catalano non ha mai smesso di mandare apprezzamenti alla grande squadra di Sacchi o all’amico Maldini, inoltre, il ritorno in Serie A lo affascina come non mai. Tutti elementi che potrebbero di fatto suggellare il matrimonio fra le parti sempre che, naturalmente, mister Allegri non si renda protagonista di un 2012-2013 vittorioso. Ma le buone notizie non finiscono qui. Con lo sbarco di Guardiola a Milanello Berlusconi sarebbe “costretto” a fare un regalo al nuovo tecnico e il primo giocatore in lista è quello di Mario Balotelli. Anche il bad boy di Manchester dovrebbe tornare in Italia a fine prossime stagione, dopo un altro anno all’Etihad Stadium con l’obiettivo di conquistare la Champions League. Il Milan lo corteggia da anni e lui è un grande tifoso rossonero. E’ quindi tutto pronto affinchè il matrimonio si consumi dopo anni di chiacchiere, indiscrezioni, rumors e dichiarazioni varie.

Balotelli più Guardiola potrebbero fare risorgere il Milan dalle proprie ceneri e soprattutto fargli ritrovare quella dimensione europea ormai persa negli ultimi anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori