CALCIOMERCATO/ Milan, Allegri ribadisce: Thiago Silva al 99,9% resta, Berlusconi vuole una squadra al top

L’allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, sulla crociera rossonera, ha parlato del mercato ed in particolare del futuro di Thiago Silva: spazzati i dubbi circa la sua permanenza?

04.06.2012 - La Redazione
Thiago-Silva-1
Thiago Silva (infophoto)

CALCIOMERCATO – Dopo l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani è la volta di Massimiliano Allegri. Il tecnico rossonero ha blindato Thiago Silva, l’argomento di maggiore discussione nelle ultime ore nel mondo Milan. Durante la Crociera rossonera il mister livornese ha spiegato: «Thiago resterà con noi al 99,9 per cento. Non dimentichiamo che la volontà di Berlusconi è tenere il Milan ai massimi livelli, e quindi tutti i big». Ribadito quindi il concetto nonostante da più parti si parla di una cessione ormai imminente del gioiello brasiliano, impossibile da trattenere a certe cifre (40-50 milioni di euro). Eppure durante la famosa cena ad Arcore Allegri avrebbe ricevuto delle rassicurazioni a riguardo ed è per questo che poi aggiunge: «Se questa squadra perdesse Thiago sarebbe una cosa gravissima. Lui è il più forte del mondo, un campione tre spanne sopra gli altri. La sera del 31 agosto avrò a disposizione una squadra ancora più competitiva. Protagonista in Italia e in grado di migliorare in Europa». Parola rassicuranti per il popolo milanista in forte trepidazione e preoccupato dal poter vivere una nuova estate del 2009, quella del famoso addio di Ricardo Kakà. Un addio che si consumò propri ai primi di giugno, e guarda caso, mentre il brasiliano era impegnato con la sua nazionale e mentre Galliani volava a Madrid per chiudere. Le analogie sono molte direte voi: Thiago Silva è nel ritiro della Selecao, siamo ai primi di giugno, e il plenipotenziario rossonero è a Barcellona. Nel contempo, però, non si possono non ascoltare le continue rassicurazioni di Allegri, Berlusconi e Galliani circa il futuro dei top player che stanno veramente facendo di tutto per evitare la loro partenza. Tornando ad Allegri e alla Crociera, il tecnico rossonero ha parlato anche “dell’altro mercato”, quello non riguardante i top player rossoneri: «In effetti un centrocampista di qualità potrebbe servire – sorride Allegri -. Verratti? Gioca molto bene, ha buone geometrie, ma per ora ha bisogno di una Serie A con meno pressione rispetto al Milan». Poi Allegri manda un sms d’amore a Pato e Boateng, reduci entrambi da una stagione travagliata per via dei moltissimi infortuni subiti: «L’acquisto migliore al momento è Pato. E’ uno che ha il gol nelle gambe e certe qualità non si perdono con gli infortuni. L’altro può essere Boateng: qualità fisiche e tecniche straordinarie, anche se deve ancora crescere molto».

Infine non poteva mancare un accenno a Ibra: «Con lui sarò severo se ci sarà bisogno di esserlo. Lui si arrabbia molto con se stesso, e a volte con gli altri, ma cerca solo di spronare i compagni. Dobbiamo responsabilizzarci tutti, anche perché sono andati via tanti campioni di lunga militanza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori