Calciomercato Milan / Berlusconi: è possibile un altro acquisto. Con Allegri? C’è un segreto

Il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ha raggiunto la sqaudra a Milanello per il raduno di inizio stagione: ha pranzato con staff e giocatori e rilasciato alcune dichiarazioni

08.07.2013 - La Redazione
Berlusconi_GallianiR439
Berlusconi e Galliani (infophoto)

Il presidente rossonero, Silvio Berlusconi, ha parlato ai microfoni di Milan Channel, a cominciare dall’ipotizzata cessione della società: “Ci sono delle necessità che si palesano. Il calcio, per chi vuole essere competitivo, necessità dell’emissione di denaro e non di poco. Adesso c’è una regola nuova che si è imposta in Europa: le squadre non possono profittare di immissioni di denaro, ma devono lavorare e fare i propri bilanci commisurati alle proprie entrate e quindi resta questa possibilità di fare entrare come soci o cedere addiritutta l’intero capitale sociale della società. Non trovo niente di male. Non c’è questa possibilità per il Milan. Per me e per la mia famiglia, milanesi da sempre, il Mian è un fatto di cuore. Se dovessi arrivare a vendere delle società, l’ultima che venderei sarebbe il Milan“. Berlusconi ha parlato anche del calciomercato: “Non escludo che ci possa essere un ulteriore rafforzamento. Siamo convinti che la squadra già così può puntare a vincere il campionato. Ho manifestato a Robinho la nostra soddisfazione se lui dovesse rimanere al Milan. Lui non vuole cambiare squadra, ha un po di nostalgia per la sua città, la sua famiglia, i suoi amici e per il Santos. L’unica direzione possibile è questa. Se dovesse accadere che lui torni al Santos, questa sarebbe l’unica possibilità che ci vedrebbe rinunciare a lui”. Quanto al recente incontro ad Arcore con Massimiliano Allegri, il presidente ha dichiarato: “Sono segreti assoluti tra presidente e allenatore“. 

Alla prima conferenza stampa della stagione hanno partecipato anche Andrea Poli e Riccardo Saponara, che Berlusconi ha voluto conoscere. Queste le prime parole del centrocampista ex Sampdoria: “Io sono molto contento di essere qui, per me indossare la maglia del Milan vuol dire coronare un sogno perché nasco tifoso rossonero. L’Inter? Sono cose a cui non penso perché voglio solo pensare al Milan: al passato non penso più“. Saponara invece ha esordito così: “Ringrazio il dottor Galliani per il paragone che ha speso per me, però Kakà ha un valore inestimabile. Io sono un ragazzo che ha voglia di imparare, e sono a disposizione del mister per crescere giorno dopo giorno. La maglia numero 22? Non mi spaventa, ma non ho ancora scelto“.

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato del Milan di oggi, 8 luglio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori