CALCIOMERCATO/ Milan, Seedorf-Inzaghi per il post-Allegri

Il Milan inizia a pensare all’erede di Massimiliano Allegri, che potrebbe abbandonare il club di via Turati a fine stagione per la nuova avventura alla guida della nazionale italiana

06.09.2013 - La Redazione
Seedorf_Botafogo
Seedorf (infophoto)

CALCIOMERCATO MILAN – Da qualche giorno a questa parte è partito il toto-ct in casa Nazionale italiana. Molti gli allenatori accostati agli azzurri in vista del post-era Prandelli, che terminerà, a meno di clamorosi colpi di scena, con la conclusione del Mondiale del 2014 in Brasile. E fra i principali candidati c’è il nome di Massimiliano Allegri, allenatore del Milan, il cui contratto scadrà proprio il giugno dell’anno prossimo. L’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, come da copione, ha fatto chiaramente capire che i contratti in scadenza verranno “affrontati” solo durante la prossima primavera e in particolare dopo che sarà matematica la qualificazione alla prossima Champions League. Il Conte Max, nel frattempo, ci sta pensando seriamente. Uscendo allo scoperto negli scorsi giorni non ha assolutamente nascosto il suo desiderio di guidare una Nazionale, definendolo “Il sogno di ogni allenatore”. Il Milan, naturalmente, non si farà trovare impreparato e sta già iniziando a pensare a chi potrebbe essere il sostituto dell’ex Cagliari.

CALCIOMERCATO MILAN – Fra i maggiori candidati troviamo Super Pippo Inzaghi, leggenda rossonera, attualmente alla guida della Primavera. In realtà la dirigenza vorrebbe lasciare tranquillo il piacentino per almeno un’altra stagione (dopo quella in corso). Ecco quindi tornare di moda la candidatura di Clarence Seedorf, fortemente sponsorizzato negli scorsi mesi dal presidente Silvio Berlusconi, e molto vicino a sedersi sulla panchina rossonera durante la crisi di fine autunno del Milan. L’olandese potrebbe tornare a Milanello dopo l’esperienza fra le fila del Botafogo e prendendo in mano una squadra giovane dove i vari senatori (che pare non abbiano con lui un rapporto idilliaco) non vi sarebbero più, visto che Bonera e Abbiati, gli ultimi due reduci del grande Milan, saluteranno molto probabilmente i rossoneri durante l’estate del 2014.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori